Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Thu10222020

Last update

Buongiorno a tutti

Come dicevamo ieri sera si è formata sulle Isole Britanniche una nuova depressione ben visibile dall'immagine satellitare. Italia230412Tale depresisone sta per scagliare sull'Italia un nuovo attacco che si concretizzerà nella giornata di domani, anche se già da stasera le regioni del nord inizieranno a risentire degli effetti della nuova perturbazione atlantica.

Ma prima di parlare di domani vediamo cosa ci aspetta per oggi... Al nord vi sarà ancora un po' di instabilità ma saranno le avanguardie perturbate a determinare dal pomeriggio un netto peggioramento meteo con temporali più probabili lungo la fascia alpina e prealpina che potranno sconfinare anche sulle pianure adiacenti e con la neve che tornerà a cadere anche copiosa già dai 1000/1200 metri.

Al Centro la giornata sarà caratterizzata da residua instabilità che però a parte lungo la fascia appenninica non dovrebbe determinare fenomeni di rilievo. Anche il centro però è in attesa del peggioramento di domani che lo vedrà direttamnte coinvolto fin dalle prime ore di domani.

Più instabile al Sud con piogge che potranno interessare sia le nostre isole maggiorni che tutta le sone interne delle regioni meridionali. E' però previsto per tali regioni un netto miglioramento già dalla serata di oggi con ampie schiarite. Difficilmente il peggioramento atteso al centro nord potrà arrivare anche al sud il quale dovrebbe risentire maggiormente della risalita anticiclonica che nei prossimi giorni intereserà tutta l'Italia.

Le temperature sono in calo al Nord, stazionarie al centro sud.

Published in News dall'Italia

Buongiorno a tutti

Dopo la tregua di ieri, che ha regalato a molte regioni una giornata quasi soleggiata come a Caprino Italia220412Veronese che a parte qualche nube nel pomeriggio ha avuto una giornata "calda" rispetto ai giorni precedenti, oggi soprattutto al Nord ed in particolar modo sul Triveneto sarà una domenica incerta.

Come possiamo notare dell'immagine satellitare infatti il nord-est  e le regioni centrali tirreniche sono sotto un cielo molto nuvoloso che ha portato piogge nella notte sulla Toscana, il Trentino e in Friuli Venezia Giulia. Tale nuvolosità porterà piogge sparse anche nelle prossime soprattutto al Nord-Est più probabili lungo i rilievi e nei settori prealpini. Al Nord Ovest invece il tempo sarà meno incerto e si assisterà ad ampie schiarite.

Al Centro come detto la Toscana e e tirreniche sono le più influenzate dalla nuvolosità anche se piogge e temporali potrenno colpire nel corso del pomeriggio anche le regioni adriatiche come l'Abruzzo e le Marche dove non si escludono temporali a ridosso della dorsale appenninica.

Al Sud invece a parte basse probabilità di pioggia lungo gli appennini meridionali dovrebbe essere una giornata meno perturbata che altrove. Le temperature saranno in calo al Nord, tanto che la neve potrebbe cadere attorno ai 1000/1200 metri, mentre si manterranno su valori più elvati al centro sud dove non si esclude di raggiungere punte di 23° nelle zone che godranno della "vista" del sole.

Da segnalare che per martedì e previsto un forte peggioramento soprattutto al Nord e non si escludono episodi temporaleschi anche di forte intensità.

Published in News dall'Italia

Buongiorno a tutti

Oggi sarà sicuramente una giornata di tregua un po' per tutta la nostra penisola. Infatti come scrivevo ieri, Madeleine, la Italia210412depressione che dalle Isole Britanniche ha governato il meteo di gran parte dell'Europa Occidentate e anche della nostra penisola, si sta assopendo e riassorbendo. Non ha più la forza di qualche giorno fa e quindi i suoi effetti sono meno importanti.

Ecco quindi che la giornata di oggi sarà più soleggiata per tutti. Al nord infatti avremo condizioni di cielo sereno e poco nuvoloso su gran parte della Pianura Padana. Gli unici addensamenti si avranno lungo i settori Alpini soprattutto a partire dal pomeriggio quando non sono esclusi nuovi piovaschi in intensificazione dalla sera. La nuvolosità in seratà dovrebbe aumentare su tutte le regioni del nord. La neve nel corso dei fenomeni cadrà al di sopra dei 1300/1400 metri. Sulle regioni centrali la situazione sarà molto simile con condizioni di iniziale bel tempo ad eccezione della dorsale appenninica e con tendenza all'aumento della nuvolosità su tutte le regioni a partire dalla serata. A causa della ventilazione occiedentale le regioni Adriatiche sono le meno esposte ai fenomeni. Al Sud e sulle Isole si avrano fenomi sparsi in mattinata sulla Sardegna e le coste Campane e Calabresi che però si esauriranno nel corso della giornata.

Le temperature sono in aumento su tutta italia con massime che localmente potrebbero toccare i 22°/23° anche al nord. Sarà comunque una tregua effimera in quanto domani potrebbe tornare la pioggia su gran parte del nord anche se di modesta entità. Un cospicuo peggioramento, ma molto rapido, è invece atteso per martedì quando l'approfondimento di una nuova depressione sull'Islanda determinerà ancora maltempo diffuso sulla nostra penisola per un paio di giorni... dal 26 invece tempo stabile :-)

Published in News dall'Italia

Buongiorno a tutti

A parte la poca nuvolosità di origine marina alta e sottile presente sulla Liguria e la Toscana (visibile dalla foto) che però non darà nessun fenomeno, se escludiamo qualche foschia sulla pianura padana e nella valli appenniniche e sulla Campania,  anche oggi continua la fase anticiclonica e questo come dicevamo ieri è noioso dal punto di vista meteo, perchè quando una zona altapressoria così Italia160312ampia abbraccia quasi tutta l'Europa Occidentale, c'è poco da fare... Sole, Sole e ancora Sole a dominare la scena. Questo ovviamente è ovviamente un "male" per tutti quelli che al Nord e in Toscana stanno aspettando con ansia le piogge per evitare che una situazione "siccitosa" per ora grave, diventi gravissima. 

Quindi temperature miti, anche sopra i 20 gradi sul Lazio, la Toscana e come spesso accende in queste situazioni sulle valli alpine dove potrebbero attivarsi correnti favoniche in grado di favorire il rialzo termico. Anche ieri nella penisola Iberica è stata una giornata estiva infatti si sono sfiorati i 30° a causa di un richiamo caldo africano innescato da una area depressionaria posizionata proprio sulla Spagna. Questa depressione è molto importante per le "sorti" piovose del nord Italia nell'immediato futuro. Le sorti del peggioramento e della tanto desiderata pioggia al nord dipende molto dalla forza con cui tale depressione riuscirà a scalfire l'altapressione, favorendo poi un affondo più incisivo da parte di una perturbazione atlantica più strutturata.

Lo dico subito, attualmente la probabilità che piova in modo DECISO è piuttosto blanda, almeno al Nord-Est, ma staremo a vedere....sicuramente a partire da domenica si avranno le prime piogge che però non "colpiranno" tutte le regioni. Saranno più intesense sulle alpi  e sulla fascia prealpina ma suprattutto al nord ovest.

Published in News dall'Italia

Buongiorno a tutti

Continua la fase anticiclonica e questo, meteorologicamente parlando è noioso, perchè quanto una ona altapressoria così Italia150312ampia abbraccia quati tutta l'Europa Occidentale, c'è poco da fare... Sole, Sole e ancora Sole a dominare la scena. Questo ovviamente farà felice gli amanti delle belle giornate "calde" e soleggiate, ma renderà scontenti tutti quelli che al Nord e in Toscana stanno aspettando con ansia le piogge per evitare che una situazione "siccitosa" per ora grave, diventi gravissima. 

L'anticiclone è avanzato verso est e questo fa si che oggi su tutta l'Italia si registrino temperature al di sopra delle medie del periodo. Nemmeno le regioni meridionali nella giornata odierna potranno godere, come nei giorni scorsi, di temperature inlinea con il periodo, in quanto la passa pressione che ieri stazionava sulla grecia si è spostata anch'essa verso est.

Insomma temperature miti, anche sopra i 20 gradi sul Lazio, la Toscana e come spesso accende in queste situazioni sulle valli alpine dove potrebbero attivarsi correnti favoniche in grado di favorire il rialzo termico. Anche ieri nella penisola Iberica è stata una giornata estiva infatti si sono sfiorati i 30° a causa di un richiamo caldo africano innescato da una area depressionaria posizionata proprio sulla Spagna. Questa depressione è molto importante per le "sorti" piovose del nord Italia nell'immediato futuro. Le sorti del peggioramento e della tanto desiderata pioggia al nord dipende molto dalla forza con cui tale depressione riuscirà a scalfire l'altapressione, favorendo poi un affondo più incisivo da parte di una perturbazione atlantica più strutturata.

Lo dico subito, attualmente la probabilità che piova in modo DECISO è piuttosto blanda, almeno al Nord-Est, ma staremo a vedere.... per ora anche oggi possiamo dire che sarà soleggiato (ovviamente) e che non farà freddo... anzi

Published in News dall'Italia

Buongiorno a tutti

Ormai è quasi noioso dirlo, ma l'altapressione continua a dominare la scena su gran parte dell'Italia, anzi nella giornata di oggi prenderà il Italia140312sopravvento anche in quelle zone (le regioni meridionali) che finora erano state lasciate in disparte e sulle quali, lo ricordiamo, una intensa fase di maltempo si è abbattuta nello scorso weekend.

Stando però al posizionamento dei massimi anticiclonici, che sono posizionati tra la Francia e le Isole Britanniche), le suddette regioni meridionali risentono ancora, anche se in modo meno marcato, della circolazione "più fresca" proveniente da est e questo determina che in quelle zone vi siano temperature diurne al di sotto di quelle che si registrano in tutta Italia...ma attenzione, questo significa che fa freddo, ma semplicemente che al sud e temperature sono assolutamente nella norma...infatti al Nord, in Toscana e nell'alto Lazio, le temperature sono ben oltre le medie del periodo con punte di oltre 22° su molte zone della Toscana e Bolzano che ieri ha toccato i 25°...una bazeccole se pensiamo che nella penisola Iberica ieri si son sfiorati i 28° a causa di un richiamo caldo africano innescato da una area depressionaria posizionata proprio sulla Spagna. Questa depressione è molto importante per le "sorti" piovose del nord Italia nell'immediato futuro. Le sorti del peggioramento e della tanto desiderata pioggia al nord dipende molto dalla forza con cui tale depressione riuscira a scalfire l'altapressione, favorendo poi un affondo più incisivo da parte di una perturbazione atlantica più strutturata.

Lo dico subito, attualmente la probabilità che piova in modo DECISO è piuttosto blanda, almeno al Nord-Est, ma staremo a vedere.... per ora anche oggi possiamo dire che sarà soleggiato (ovviamente) e che non farà freddo... anzi

Published in News dall'Italia

Buongiorno a tutti

L'altapressione che nei giorni scorsi abbracciava solamente il Nord Italia e le regioni tirreniche in queste ore sta tendando (e ci riuscirà) Italia130312di conquistare il Mediterraneo Centrale e di conseguenza tutta la nostra penisola, che attualmente, almeno sulle regioni meridionali e Adriatiche, soffre della presenza sulla vicina Grecia di una bassa pressione originatasi a seguito dell'affondo artico di cui abbiamo parlato ieri.  Questa sofferenza è visibile dall'immagine del satellite in cui è ben visibile una certa nuvolosità sparsa che "abbraccia" le regioni Adriatiche e gran parte delle regioni meridionali fino alla Sicilia orientale.

Questa nuvolostià che come possiamo vedere non è affatto compatta, e in queste prime ore del giorno sta portando piovaschi sparsi soprattutto in Basilicata, Marche e Abruzzo con neve che, grazie alla ventialazione proveniente dai Balcani, cade a quote anche collinari. Sulle altre regioni, Sicilia in primis, ci saranno ancora deboli piogge che però nel corso della giornata laseranno spazio al Sole. Sole che è presente sulla Sardegna (a parte qualche zona interessata da nubi alte di origine marina segno che le Azzorre avanzano) le regioni Tirreniche e tutto il nord Italia.

Per quanto riguarda le temperature saranno sicuramente miti con valori localmente più alte della norma sul Nord e sulla Toscana (probabilmente la regione più calda assieme al Piemonte e la Liguria) mentre sulle regioni Adriatiche e il Sud insisteranno correnti da nord che porteranno a temperature più "fresche". Da domani un po' più caldo per tutti.

Published in News dall'Italia

Delle temperature minime da record che si sono toccate nelle ultime settimane sia in Pianura Padana ma anche in alcune zone del Centro Italia, abbiamo 4941parlato molto. La causa lo sappiamo è la duratura incursione Siberiana che ha, più e più volte, colpito le nostre regioni portando oltre al freddo intenso anche le nevicate record tra l'Emilia Romagna e il Molise, passando per Le Marche, l'Umbria, l'Abruzzo il Lazio e la Campania (queste ultime ovviamente nelle sole zone Appenniniche). Ma il Freddo intenso si è fatto sentire anche per quanto riguarda le temperature superficiali del nostro mare mediterraneo. Ricordiamo come durante la fase 33centrale dell'ondata di gelo fossero giunte notizie della laguna di Venezia Giacciata e qualche giorno dopo la stessa sorte fosse toccata alla Laguna di Grado in Friuli. Le immagini del porto di Trieste con le "sculture" di ghiaccio formetesi a causa dell'acqua del mare sbattuta dalla Bora sulle banchine, sono state pubblicate ovunque, a dimostrazione di quanto fosse "eccezionale" il freddo. a conferma di ciò vi mostro la mappa del calore presente sulle acque superficiali del Mediterraneo pubblicata dal'INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) dove è evidente come il mediterraneo in questi giorni abbia una temperatura mediamente inferiore di 0.5° rispetto alle medie stagionali e di come soprattutto l'Adriatico settentrionale sia quello con il deficit maggiore, con oltre 4° di differenza rispetto al normale. In questi giorni la temperatura superficiale è di 4° ma nei giorni scorsi si sono toccati i 2° in alcuni tratti costieri... Insomma un freddo non indifferente per il nostro mediterraneo... forse è ancora presto per fare il bagno, che dite?!?! :-)

Published in News dall'Italia

Qualcosa di diverso rispetto ai giorni scorsi nella nostra zona effettivamente c'è. LA NEBBIA! Se fino a ieri lo scenario meteorologico nei tempdintorni di Caprino era stato caratterizzato da estese gelate con temperature che in alcune zone avevano toccato i -8° nelle prime ore del mattino, per poi lentamente risalire su valori fino a 7° sopra lo zero grazie al tepore portato dal sole, questa mattina, e potrebbe sembrare paradossale visto che sulla nostra testa abbiamo un'alta pressione di poco inferiore ai 1030mbar, ci siamo risvegliati con il paese e le zone limitrofe avvolte nella nebbia..che per Caprino è comunque un evento non raro ma sicuramente inconsueto.

Il mantello nebbioso è cominciato a scendere già da ieri sera ed ha consentito alla temperatura di mantenersi costante per tutta la notte fino ad ora attorno ai -2° (vedi grafico a lato). Sono infatti arrivate sull'Italia correnti atlantiche che stanno rialzando la temperatura in tutte quelle zone non "ricoperte" dalla nebbia, come vedremo in un altro articolo. Per questo motivo, se il sole riuscirà a "scalfire" il manto nebbioso, anche da noi,  avremmo nel corso della giornata di oggi un graduale innalzamento delle temperature accompagnato però da un cielo offuscato da leggere velature (come scritto ieri sera nelle previsioni odierne)... ma tranquilli (un po' di scarcasco ovviamente...) non pioverà...ghè mancaria altro! Però per lo meno la nebbia dovrebbe andarsene per qualche giorno e torneremo a vedere il sole. Il rialzo termico sarà molto fugace in quanto già da sabato dovrebbero ritornare correnti più settentrionali e riportare sotto lo zero (anche in maniera significativa) le temperature.

Ecco come appariva Caprino alle 8 di questa mattina :

nebbia1nebbia2nebbia3

Published in News Locali

Page 2 of 2