Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Mon12102018

Last update

Se penso che appena finio l'inverno i soliti siti spara cagade i avea dito che saria sta l'istà piu calda de sempre, mi da freddofilo avea pensà do robe... la prima roba non posso scriverla perché rischio la scomunica, la seconda l'è... beh i le dise anca per l'inverno e non i ghe embrocca mai... gran fatti che i ghe embrocca anca staolta? FB IMG 1470305267490 2
 
In effetti avemo visto giugno... mese piovoso e con temperature in media perfetta... le possibilità quindi che i avesse scritto cagade la ghera... luglio però l'è partio en tromba... È arivà la balena ma visto che l'era anni che non la se fasea veder, l'è arrivà bella carica... ho scritto che la gavea i denti... e l'ha fatto penar...oddio penar emo superà i 35 gradi solo na olta e gnaca a Verona ma nella bassa.FB IMG 1470305270636
 
Ma el belo della balena l'è che non l'è ingorda e che la lassa sempre spassio ai mussi... che puntualmente el se presenta a metà mese portando refrigerio (i caldofili i ha pensà che le previsionioni dell'imminente era glaciale l'era vera)... poi dopo 3/4 giorni de fresco è tornà el camel ma sempre però un po' sgerlo e facile preda di rapide incursioni dei mussi d'assalto...
 
Quindi, struca struca ... le temperature medie  di luglio a Verona, chiudono si con un'anomalia positiva rispetto alle medie trentennali, ma di SOLO +0,9° ... luglio 2015 segnò un +3,9°... la cosa positiva sono inoltre le temperature minime che con una media di 18,37 chiudono addirittura sotto media ... ergo de notte a parte qualche giorno emo sempre respirà. Da freddofilo digo... L'È NÀ DE CULO... quindi visto che la podea nar pezo... mai lamentarse visto che possiamo considerarlo un LUGLIO normale dal punto di vista termico.FB IMG 1470305264682
 
E per le piogge? Tutti i se ricorda del mega temporale di un paio di mercoledì fa quindi sicuramente sopra media... in effetti è proprio grazie a quel temporale che il mese di luglio per verona (catullo) chiude con un piccolo surplus. A differenza del solito, le zone della provincia non sono state quelle Lessine ma Caprino Veronese e Dolcè  e Castelnuovo con oltre 100 mm a causa di numerosi temporali passati dal Garda e che poi si sono infilati nella lessinia occidentale. In media comunque e stato un mese poco piovoso soprattutto per le bassa con meno di 25 mm di pioggia su gran parte delle zone monitorate.FB IMG 1470305274810
 
E agosto? Secondo me sarà un agosto anni 80 con alcuni "ALTI" ma anche dei "BASSI" mia da rider.
 
Ovviamente i dati non li ho inventato ma sono reperibili sul sito arpav. Io mi limito a "raccontarveli" :-) 
Se vi va condividete.
 
Ciaoooo
Published in Analisi

Alora, visto che semo nel be mezo de Lujo e che quindi siamo nel mese più caldo (di norma) di tutto l'anno la questione delle temperature l'è quela che più interessa la gente (si anca ensieme alla fatidica domanda : Piove nel weekend?) perchè ghe ci ghe piase el caldo, ci el fredo e ci se ne sbatte... ma comunque l'è facile sentir dir per la strada: "eto sentio che caldo?", "ancò ghe n'arieta fresca" ... ma soprattutto "ancò el termometro della farmacia el segnava ottomilioni de gradi" oppure "appena sono montà en macchina la me segnava 50° ... e l'era a l'ombra" ... e questo el ghe stà... perchè iè numeri che fa impression... ma disemo che, se come spesso accade, en television, per dirne che fa caldo i fa veder un termometro della Farmacia come testimoniansa che a Milan (per dirne una) semo arrivè a 45° ... allora ghe un problema de fondo che se ciama "disinformazione".

Eh si butei e butele, perchè me dispiase dirvelo, ma quele temperature li iè false come la "lui vitton" che te compre dai marochini in spiaggia. Ogni tanto quando la sera ciamo me mama e la me dise : "ancò sulla terassa el temometro el segnava 38°...ghera proprio caldo", non l'è che posso dirghe a me mama "mama, arda che te dito na cassada" ... ghe l'ho dito na olta solo quando era picolo e la m'ha tegnuo el muso per tri giorni fin a quando non ghe son corso encontro fin che la vegne fora dal rosario per domandarghe scusa :-D ... ecco volaria evitar che la se le ciapesse come alora ... anca perchè se ghe coro encontro e ghe salto al col come ho fato da piccolo, adesso la capotaria...:-P (mamma dai che scherso ah ah ah ah)

Quindi ho deciso de metter fine alle temperature "dela farmacia" e de spiegarve che misurar la temperatura de l'aria, non l'è mia na cassada... non l'è che te pol ciapar un termometro e tacarlo fora dalla porta o che te pol tor per bon la temperatura che segna la macchina dopo che l'è sta tutto el giorno fora (anca se a l'ombra...)

En meteorologia per misuar la temperatura esiste tutta na serie de fisime (decise in anni e anni de incontri, meeting a livello mondiale) attraverso le quali se certifica se una stassion meteo l'è a norma oppure no.

Partemo dal presupposto che el termometro l'è qualcosa de "reale" e tangibile (non l'è mia fatto de aria...) e che quindi come tutti i corpi solidi, se te lo mette tutto el giorno al sol (ma anca a l'ombra se non ghe altri accorgimenti) el se scalda... ti proa a tocar na maniglia della porta (magari de aluminio) dopo che l'è sta tutto el giorno al sol... oppure emmaginate la scena... te arive en pissina.. te vede l'unico sdraio libero e prima che i te le ciava te te fionde come n'avvoltoio sulla preda e quando te ghe si a tiro, te te ghe tuffe ensima con un tuffo che gnanca la Cagnotto l'è bona de far... ecco, soprattutto se magari te si in costume, la to euforia la passa nel giro de 3 secondi... si perchè te ciape na scotada che te tocca far n'altro tutto, ma staolta en piscina per sorarte... eh si perchè lo sdraio... tutto il giorno al sole, el sà scaldà come un alto forno della Tenaris che ghè a Bergamo... quindi... tutti i corpi esposti al sole si scaldano. Quindi un qualsiasi termometro...sia esso quello che gavì fora

de casa, quel che gavì tacà via al muro del pogiolo, quel della macchina e tutti quei che te vede en giro per le strade... NON misurano la temperature dell'aria, MA LA SUA... eh si ... i 45° del temometro della farmacia de milan iè i 45° del termometro no quei de l'aria..

Per evitar quindi misure sbalè, nei anni è stà inventà tutta na serie de accorgi

menti che le sà tradotte nelle cosiddette "cappannine meteorologiche" ossia delle apposite strutture costruite con materiali isolanti e riflettenti (de solito è bianche...) poste in luoghi appositi ... de solito l'è mejo che le sia en mezo a un prà e no ai Bordi dell'A22 del Brennero... e soprattutto ad ALMENO 2 metri da terra... quindi nessuno dei suddetti termometri spara cassade i gà ste caratteristiche...occio che la capannina meteorologica (o comunque anche i termomestri schermati delle stazionimeteo amatoriali schermati attraverso un sistema di "piatti" detto schermo solare) la gà da essere al sole no a l'ombra... e una cosa molto buona serabbe che fosse anche "ventilata" in modo da garantire un certo cambiamento d'aria.

provì a far un esperimento, anca con un termometro a mercurio che gavì en casa... vardì a temperatura che el segna e portilo fora al sol... tegnilo en man per na diesina de minuti e vedarì che la temperatura la taca a cresser... dopo un poco, ciapilo e metilo en tera... vedarì come en poco tempo la temperatura la cresse ulteriormente e se non el sciopa prima el pol arivar sensa dubbio a 45 gradi.

. anca 50° se el sol l'è particolarmente catio...

E quindi? se la macchina la me segna 37° qunti ghe n'è en realtà? secondo mi gavemo da cavarne almeo 3/4 se la macchina l'era a l'ombra... anca 5/6 se la macchina l'era al sol...

Bon dai non scrivo più niente perchè ho scritto proprio na papardella...ma spero che la sia sta na roba interessante ... se si, condividete :-)

PS : Per la foto ringrazio l'amica Valentina che la "modifico" qualche anno fa ma è ancora "attuale"

Published in Editoriali

+1° sopra le temperature medie del periodo preindustriale. L'ha scritto il MetOffice, ossia il servizio meteorologico nazionale del Regno Unito, e non un minchione Global Warningqualsiasi come me, quindi possiamo anche crederci e ritenerlo un dato ufficiale (anche se molti avranno dei dubbi sulle bontà delle temperature misurate nei secoli passati...). Quindi signori e signori, a quanto pare il 2015 conferma ancora una volta come la "febbre continui a crescere" e guardando i 22/23 gradi abbondanti di questi primi giorni di Novembre direi che non possiamo pensare altrimenti.

Stephen Belcher, Direttore of the Met Office Hadley Centre, in un intervista ha dichiarato che: " E' pur vero che quest'anno stiamo vivendo un "Niño" con i contro cazzi (ehm...forse lo ha detto in modo differente) nell'Oceano Pacifico, e che questo potrebbe aver influito sulla media globale delle temperature, ma eventi così forti li abbiamo avuti spesso in passato e sta di fatto che è la prima volta che a livello globale le temperature medie superano di 1° le temperature pre-industriali. Questo - secondo Stephen Belcher - è la dimostrazione che nel GW c'è lo zampino dell'uomo e questo porta la storia del clima in un territorio inesplorato" (e potenzialmente cazzuto aggiungo io...)

Le prime indicazioni indicano un 2016 simile al 2015 che sta finendo (che due palle). Ovviamente è molto complicato dire "cosa accadrà" nei prossimi anni, quali potrebbero essere le conseguenze di questo riscaldamento, che stando agli esperti del MetOffice potrebbe continuare.

Peter Stott, Capo del Climate Monitoring and Attribution, ha affermato che: "Sicuramente il 2015 delinea un andamento di un certo tipo nelle temperature Globali, ma questo non significa necessariamente che tutti gli anni avvenire saranno superiori alle medie pre-industriali di un grado o più perchè sulla temperatura globale ogni anno giocano un ruolo importante una moltitudine di variabili"

Una piccola nota... temperature globali non significa che in ogni regione/luogo/mare del mondo le temperature siano salite...ci sono posti in cui sono aumentate di più e zone in cui addirittura stanno calando... e sono proprio queste disparità a determinare il "territorio inesplorato" di cui si parla.

Published in Eventi Meteorologici

Verso un MODESTO calo delle temperature che non ci porterà a valori "autunnali"... ma andiamo per gradi. Vedere che verso il 15 (data che indichiamo da parecchi giorni) avremo un calo di 3/5 gradi delle temperature massime in pianura è già qualcosa.

Non cambia la situazione generale che rimane "Novembre MOLTO caldo" ma almeno non sarà "estremo" ma solo un po' più caldo. Le temperature massime a partire dal week end si attesteranno su valori compresi tra i 16 e i 18 gradi (PIU' O MENO....) in pianura... diversa la situazione in montagna dove gli ESTREMI di temperatura di questi giorni si sono sentiti eccome. In montagna infatti le temperature (attorno ai 1500 metri) caleranno di 10 gradi tra oggi e Lunedì... il che significa che passeremo dai 15° ai 5° ... quindi niente FREDDO... ma solo più fresco... successivamente la situazione rimane incasinata quindi evitiamo di parlarne.


Comunque almeno fino al 17/18 non si vedono precipitazioni e questa è la preoccupazione maggiore... continuo a ripeterlo MANCANO all'appello ormai 350/400 mm di pioggia. Occhio sempre alle nebbie che hanno già iniziato ad interessare le pianure Venete, veronese incluso. mi raccomando

Published in Analisi

Premetto che questa è un'analisi semi seria dell'andamento dell'estate 2014 a Verona e si basa sui dati reali rilevati dalla stazione meteo dell'aeronautica militare di Villafranca....

Partiamo da lontano... Gennaio 2014... le seole avevano parlato di mesi estivi asciutti...quindi caldo...il CNR aveva pubblicato una ricerca che vedeva l'estate 2014 come "calda e siccitosa" ... quei del solito sito i cominsiava a parlar de caronte fin de febbraio e, considerando che arrivavamo da un'inverno che, meteorologicamente parlando, potremo definire "del casso" (2/3 giorni soli sotto lo zero), le premesse per una calda, se non bollente estate, c'erano tutte...

Ma lo sappiamo che spesso le premesse/promesse non vengono mai mantenute (l'inverno "del casso" doveva essere quello più freddo degli ultimi mille mila anni)... Infatti...

o.226237

GIUGNO 2014

E' arrivato giugno accompagnato dai caldi clamori che alcuni siti ci propinavano da qualche settimana. Titoloni che grosso modo riassumendoli dicevano "OCIO BUTEI CHE EL NE COSARA' COME NA MORTADELA SULA GRADELA" ... ohhhh i gà sbaglià tutto l'inverno a prometter freddo su freddo vuto che i ghè beca staolta?

si valà... quando i gà da parlar de caldo i ghe indovina sempre... infatti:

1) 20 giorni consecutivi di temperature sopra le medie
2) il 9 Giugno superati i 37° e temperatura di 10° al di sopra delle medie del periodo
3) nonostante qualche giorno "fresco" giugno 2014 chiude con quasi 4 gradi al di sopra delle medie

se il buongiorno si vede dal mattino i freddofili veronesi avranno iniziato a tremare e a cercare su tripadvisor il migliore hotel al circolo polare artico..scoprendo che non ne esistono... e che anzi, pure in finlandia ghera 28° ... sono incrementate le vendite di condizionatori e i ventilatori andavano a ruba...

Ovviamente...tempo caldo, sol che spacca le piere... de acqua poca ...ma proprio poca... non più di una trentina di mm in tutto il mese quindi abbondantemente sotto media.

Giugno stava per finire... con la promessa, da parte di soliti che luglio sarebbe iniziato con il "TRAGHETTATORE CARONTE" ... e tutti i freddofili a tocarse i ovi...

LUGLIO 2014

El traghettatore arriva...ci porta verso i 32° ma verso fine della prima settimana di Luglio el ciapà la prima sberla dall'armata islandese... taaaac... 7 giorni sotto media... se vede che da traghettar el gavea poco o niente...
Sempre i soliti ci riprovarono con Lucifero...arriviamo a malapena ai 31° ma cmq un 5 giorni sopra media ce li regala... ma da li ragasse e ragassi l'è n'ecatombe per el caldo.
Ci hanno provato in tutti i modi lo hanno invocato chiamandolo in mille maniere (mancava che i le ciamesse Goldrake e Godzilla ed erene a posto) ...ma il caldo africano...sul veronese non si è più visto per un bel po'....e quindi?

1) gli ultimi 13 giorni di luglio hanno visto 11 giorni sotto media...e non di poco
2) il mese di luglio si chiude con un MENO 0.25° sotto le medie...il primo mese sotto media dal giugno 2011
3) i freddofili che avevano comprato il condizionatore pur avendo speso na cifra erano contenti perchè non i era ancora morti
4) i caldofili correvano a fare il cambio armadio...via le Tshirt fuori i maglioni...scaldotto nel letto e brulè.

Ma non è tanto il mancato caldo (che comunque era poco al di sotto delle temperature normali) a far notizia ma l'acqua caduta... gente che piantava ne l'orto ravanei e cresseva sardele, bogoni a spasso per via massini a far shopping le trote che attraversava l'a22 per passar da l'adese al biffis... ma purtroppo tornando seri per un attimo anche tanti danni alle culture, alle case, alle macchine...perchè ogni volta che pioveva sembrava che non fosse mai piovuto .... Quasi 200 mm di pioggia a verona in luglio penso non cadessero da na decina di anni...

L'ultima volta che fece un luglio così "fresco" poi arrivò l'estate e durò fino ad ottobre... e quest'anno sarebbe andata così...era questa la domanda che tutti i freddofili e i caldofili si posero a fine mese?

AGOSTO 2014

I soliti siti ormai erano entrati in letargo...anzi sparavano cagate sul prossimo inverno che sarà apocalittico (e mi da freddofilo sempre a tocarme i coioni...perchè i porta sfiga) perchè il caldo continuava a stentare... ci ha provato però, ad inizio agosto... 4/5 giorni sopra i 30° li abbiamo visti... tutto sembrava tornare alla normalità e meteo caprino che diceva che nella partita a Risiko avrebbe vinto l'islandese... ma come ghe un sol che spacca le piere e 33° coma fa a vegner brutto?
Eccolo li... 15 giorni consecutivi sotto media con il culmine del freddo a ferragosto quando parea più che altro el primo novembre... la nebbia...la neve che cadeva attorno ai 2000 metri sulle alpi, le televisioni che sparavano notizie sul fatto che era l'agosto più freddo del secolo ... dai un contentino come promesso è arrivato verso fine mese con il ritorno dei 30 gradi...ma non sono serviti... infatti

1) secondo mese consecutivo sotto medie trentennali (non penso sia mai successo negli ultimi quindici anni di avere due mesi consecutivi più freddi del normale)
2) si è registrato invatti un -0.85° al di sotto delle medie
3) freddofili in estasi come se avessero vinto il super enalotto
4) caldofili in analisi

Ma purtroppo ...brodo, brodo e ancora brodo... non come a Luglio ma 100 mm li ha fatti anche in agosto... e dopo soli 8 mesi a Verona è caduta la quantità d'acqua che l'anno scorso cadde in un anno e quasi il 50% in più di quella caduta in tutto il 2012... ovviamente le conseguenze per il terreno già zuppa (come le campagnole in un bicer de late) sono state smottamenti e frane, argini caduti e altri danni...

RIASSUMENDO

I tre mesi estivi si chiudono con una temperatura media negativa di -0,4° rispetto ai valori medi trentennali e con un surplus di oltre 100mm di piogga... Io penso che se invece di tutta l'acqua caduta fosse caduta la pioggia normale... e le temperature si fossero mantenute mediamente come quelle che abbiamo avuto (senza eccessi ne da un verso ne dall'altro) ... avremmo avuto l'estate perfetta per tutti.

Purtroppo con la meteo ci saranno sempre i contenti e gli scontenti... ma spero che anche i scontenti na ghignada con questo resoconto se la siano fatta

sn16090 90tn16090 90

Published in Editoriali

Buongiorno a tutti

Ormai lo conosciamo tutti vista la diatriba inutile che il suo nome ha scatenato negli ultimi giorni, stiamo parlando dell'Anticiclone di origine Italia280412Africana che ci sta accompagnando ormai da giovedì e che sta garantendo tempo bello e soleggiato su tutte le nostre regioni. Oltre al sole, ha portato con sè un notevole rialzo termico su tutta Italia ed in particolar modo, come già sottolineato ieri, sulla Sardegna, maggiormente coinvolta dai venti di scirocco che soffiano in seno all'Altapressione.

Anche oggi la situazione sarà molto simile a quanto vissuto ieri. Ignaz sarà in grado di abbracciare tutta l'Italia e a parte qualche nuvolosità alta e stratificata che potrebbe solcare i nostri cieli in mattinata, il sole è garantito..quasi ovunque per tutto il giorno. Le temperature oggi raggiungeranno il loro culmine ma non si prevedono sconfinamenti oltre i 30° anche in altre regioni oltre alla Sardegna e, forse, le estreme regioni meridionali.

Ma come scrivevo ieri sera, questo "cannibale caldo" è destinato presto a soccombere... e le prime avvisaglie le avremo già nella giornata di oggi quando sul Nord-Ovest a ridosso dei rilievi, ma non si esclude qualche sconfinamento lungo le pianure piemontesi, gli annuvolamenti diventeranno più consistenti e si potranno avere i primi scrosci di pioggia...ma non saranno fenomeni isolati... infatti domani l'affonto instabile diventerà più importante determinando un calo delle temperature al nord e la comparsa di instabilità diffusa su gran parte delle regioni settentrionali. Insomma "ignaz" ameno per il nord è già destinato a soccombere...vedremo quanto resisterà sulle regioni centro meridionali.

Published in News dall'Italia

Buongiorno a tutti

Ignaz, l'anticiclone di origine Africana ha preso possesso di tutta la nostra penisola. A Ovest però c'è Petra (la depressione che, come Italia270412scritto ieri, si estende dalla Scandinavia alla Spagna) che, pur avendo favorito la risalita verso le nostre regione dell'anticiclone, gli impedisce di espandersi in maniera più incisiva da proteggere completamente tutte le nostre regioni. Attenzione non sto dicendo che oggi e nemmeno domani, ci saranno precipitazioni in giro per l'Italia, sto solo dicendo che il Nord-Ovest è più "scoperto" e che già da domenica risentirà di questa sua posizione "ai margini" delle due diverse azioni.. ma del tempo di domenica parleremo domani :-) ora veniamo alla situazione odierna.

Come detto su tutta Italia sarà una giornata prima di precipitazioni. A parte qualche velatura al Nord, più corposa sui rilievi piemontesi e Valdaostani, e qualche nube innocua di origine marina sul Tirreno e l'alto Adriatico (ben visibili dall'immagine satellitare) il sole sarà il protagonista della giornata odierna. Oltre al sole il protagonista oggi sarà il caldo, che, come successo ieri, si farà maggiormente sentire in Sardegna dove si supereranno i 30° a causa dello scirocco che sta investendo l'Isola. più "mite" ma non troppo, sul resto d'Italia dove le temperature arriveranno quasi ovunque a toccare i 25° con punte localmente più elevate. Isomma una bella giornata per tutti!

Published in News dall'Italia

Ormai è certo che da oggi le temperature cresceranno su tutta l'Italia e che vivremo una fase di tempo stabile su gran parte dell'Italia almeno fino ad inizio Maggio. Per questa situazione di stabilità duratura dobbiamo ringraziare, anche se sembra un paradosso, il maltempo. Si perchè sono due figure depressionarie a determinare "l'innalzamento" (e il perdurare) verso le nostre latitudini, dell'Anticiclone Africano "Ignaz".

Per capire il motivo di questa affermazione dovremmo guardare la prossima figura in cui ho messo in evidenza "gli attori" in gioco sullo scacchiere Europeo nei prossimi giorni.

ignaz

 

Come possiamo notare nella mappa tratta dal modello americano GFS, nella sua emissione delle 00z, che riguarda le pre 12 di Sabato prossimo, sull'Europa ci saranno tre elementi fondamentali (anzi ce ne sono di più ma non che ci riguardano...quindi freghiamocene :-) ).La scena Italiana è dominata dall'anticiclone di matrice Africana che dal Sahara si estende fin sulle repubbliche Baltiche. Questo come detto determinerà Caldo (fino a 30° al Sud Italia) e tempo soleggiato se si escludono possibili temporali sul Nord-Ovest nel corso delle ore più calde dei prossimi giorni ma limitatamente alla fascia Alpina. Ignaz (l'Africano) riuscirà a spingersi "così in alto" grazie all'azione di Petrà, che si estenderà dall'Isole Brianniche fin sulla Penisola Iberica diventando poi, a seguito del Cut-Off, una goccia fredda sempre visibile dall'Immagine. Il posizionamento della bassa pressione in questo modo, favorisce il scivolamento lungo il suo bordo orientale dell'altapressione e quindi la sua comparsa su gran parte dell'Europa centrale e la nostra penisola.

Se tutto si limitasse a questa configurazione, potremmo attenderci che nei prossimi giorni la goccia fredda , come spesso accade, inizi a muoversi verso Est determinando un lento ma graduale deterioramento dell'Africano riportando quindi sulle nostre regioni il maltempo Atlantico. Invece (stando alle ultime emissioni modellistiche) questo non accadrà (almeno non subito per la felicità dei caldofili) perchè non abbiamo tenuto in considerazione il "moccolo"...dai il terzo incomo insomma, ossia la goccia fredda presente sulla Grecia. Se ne sta li bella pacifica a dire ad Ignaz (L'Africano): "da chi no te passe..." (Traduzione Veronese-Italiano: Da qua non passi) ...ed Ignaz, bloccato a Ovest dalla Goccia fredda Iberica e a Est dalla Goccia Fredda Greca, non può far altro che rimanere in Italia...sento già le urla di gioia dei caldofili!!

SI a quanto pare il periodo stabile dovrebbe durare qualche giorno in più del previsto. Le regioni più esposte alle ingerenze iberiche saranno quelle occidentali ma, stando alle ultime emissioni, anche su queste regioni il week end DOVREBBE essere salvo... forse qualche temporale ma niente di più. Sul resto dell'Italia invece tempo bello e stabile con temperature fino a 30° al sud nella giornata più calda di "Ignaz" ossia Sabato 28 Aprile. E dopo questo periodo? cosa accadrà? continua il caldo? torna l'altlantico?

Secondo i modelli (come possiamo vedere nella prossima immagine) l'Italia finisce in una lacuna barica ossia una situazione in cui non vi è nessuna prevalenza da parte di un anticiclone o di un ciclone.

ignaz2

Come si vede infatti dalla figura, ad ovest permane la goccia fredda...che invece si spostarsi verso est, si è rintanata più a Ovest, sulla Scandinavia ci sono i rimasugli di Ignaz che non riceve più apporti caldi dal suo cuore Sahariano, a Est nessuna depressione significativa..e sull'Italia? Ne carne ne Pesce... calano le temperature tornando entro le medie del periodo e quellche ci si più attendere è al massimo il ritorno dell'instabilitù soprattutto pomeridiana ma almeno per ora non si vede all'orizzonte il ritorno del vero Atlantico...insomma dopo Ignaz per ora regna l'incertezza... spero solo (da buon freddofilo) che non inizi un periodo di predominio anticiclonico :-P

Published in Analisi

Buongiorno a tutti

Saranno IGNAZ, l'anticiclone Africano, e PETRA, la depressione sulle Isole Britanniche a determinare le condizioni meteorologiche che ci Italia260412accompagneranno almeno fino a Domenica. Vediamo di capire il perchè. Petra si disporrà dalla Gran Bretagna fin sulla penisola Iberica, ma a differenza della precedente depressione (OLGA), che nel corso degli ultimi giorni ha portato il forte maltempo di cui abbiamo parlato spesso, non riuscirà a giungere con il suo carico di pioggia fin sull'Italia. Questo perchè, l'anticiclone africano IGNAZ (per favore iniziamo a chiamarlo con il nome ufficiale e non con le invenzioni pubblicitarie tipo Hannibal) sta prendendo forza e sfruttando la disposizione di Petra, riuscirà a scivolare lungo il bordo orientale della depressione, spingendosi dall'Africa verso nord "colpendo" in pieno anche la nostra penisola.

Questo determina che già da oggi le temperature cresceranno a partire dalle regioni meridionali che saranno investite dai venti di scirocco, richiamati sull'Italia da IGNAZ. Si toccheranno soprattutto al sud già i 24/25° e non si escludono punte superiori. Al Nord il caldo sta arrivando e avrà il suo massimo nella giornata di Sabato quando non si esclude che anche in pianura Padana si arrivi a 27/28°. Ma a parte il caldo, Ignaz porta con se tempo stabile fin da oggi su tutta la nostra penisola...quindi sole a manetta. Osservando l'immagine dal satellite le uniche nubi si trovano sul Nord-Ovest e almeno in questo momento sono innocue... non si esclude però che nel corso delle ore più calde, sulle zone Alpine di Piemonte e Valle D'Aosta si possano generare temporali sparsi...sarebbe queste le uniche precipitazioni previste per oggi.

 

Published in News dall'Italia

Buongiorno a tutti

E' oramai giunta sui Balcani la perturbazione che ieri ha portato diffuso mal tempo su gran parte del nord con pioggia e temporali diffusi e Italia250412neve abbondante su quasi tutto l'arco alpino, localmente anche a quote davvero basse per il periodo, come è successo ad esempio a Tione dove è nevicato a 510 metri di altezza. Trovandosi ormai defilata ad Est, la vecchia perturbazione non interessa più il nostro paese anche se un po' di nuvolosità sparsa interessa le nostre regioni meridionali senza però determinare precipitazioni (coe possiamo notare dall'immagine del satellite).

Ora che ha campo libero, il promontorio Anticiclonico di origine Africana di cui si parla da giorni (spesso a sproposito) tenderà a protrarsi verso nord coinvolgendo direttamente le nostre regioni. Questa azione avrà due effetti. Il primo effetto è che per qualche giorno le nostre regioni saranno "protette" dalle perturbazioni Atlantiche e dall'azione del nuovo vortice ciclonico in formazione sulla Gran Bretagna. Il secondo effetto sarà il fatto che oltre alle giornate soleggiate, l'Italia subirà un netto aumento delle temperature con valori che inalcune zone soprattutto al sud e sulle Isole potrebbero arrivare a sfiorare i 28°.

Ma veniamo alla giornata di oggi... beh diciamo che prevale il sole su tutto lo stivale a parte una residua instabilità lungo gli appennini tra Toscana, Umbria e Abruzzo che potrebbe portare a deboli precipitazioni. Stesso discorso lo possiamo fare per la fascia Alpina e Prealpina dove verso sera/tardo pomeriggio potrebbero generarsi temporali sparsi più probabili sui settori occidentali delle Alpi. Le temperature sono ovviamente in rialzo.

Published in News dall'Italia

Page 1 of 2