Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Mon09162019

Last update

Il Monte Baldo corrisponde ad una breve catena montuosa che si estende per 35 chilometri in direzione SW/ NE che si interpone tra la costa orientale monte-baldo-prati556del Lago di Garda e la Valle dell'Adige.
Ha lo stesso orientamento della grande monoclinale della sponda orientale del Lago di Garda, la quale forma l'anticlinale del lato occidentale dell'altura ed entrambi formano un sistema tettonico unico, compresso tra le spinte provenienti da ovest dalle Prealpi Bresciane e quelle provenienti da Est dai Monti Lessini.


Il Monte Baldo è formato dalle rocce carbonatiche sedimentate decine di milioni di anni fa sui fondali marini dell'Oceano Tetide, che si estendeva nell'area occupata oggi dalla pianura padana.
Il suo sollevamento, essendo emerso in forma di una grande piega tettonica, rientra nel quadro generale della formazione delle Alpi, determinata 65 milioni di anni fa dalle spinte tettoniche esercitate dalla zolla africana sulla zolla euro-asiatica.
Il margine settentrionale della placca africana, nella fase di collisione con la placca euroasiatica, dette origine alle Alpi Meridionali, una serie di pieghe tettoniche calcaree, di cui fa parte anche il Monte Baldo, che comprendono le Prealpi italiane e i massicci dolomitici, con asse principale orientato in direzione Ovest-Est.


Il confine tra le due placche è rappresentato dal lineamento tettonico formato da un sistema di faglie regionali a giacitura subverticale, che separano le Alpi Centrali dalle Alpi Meridionali. Tale lineamento periadriatico che si sviluppa per circa 1000 chilometri è detto Linea Insubrica baldo12o Linea Periadriatica. E' suddiviso in settori geografici che fanno distinguere, partendo da Ovest, la Linea del Canavese, la Linea del Tonale, la Linea della Pusteria (o del Gail), la Linea delle Giudicarie. Lungo il suo percorso dal Canavese alle Alpi Carniche si sono formate le valli alpine, quali la Valtellina, la parte settentrionale della Valle Camonica, la Val di Sole, la Val Pusteria, la Valle del Gail e la Valle della Drava.


La Linea Insubrica nella zona del Trentino occidentale devia dal suo asse principale orientato Ovest-Est per dirigersi verso Sud-Ovest lungo un percorso compreso tra Merano e il Lago d'Idro.
Il tratto di deviazione si sviluppa da NE a SW attraverso la Val del Sole e l'alta Val Rendena, dalla sorgente del fiume Sarca, immissario del lago di Garda, fino alla Forra del Limarò, e attraverso la Valle Chiese, dove scorre il fiume omonimo, fino allo sbocco nel Lago d'Idro.
Il tratto sud di tale deviazione della Linea Insubrica è denominato Linea delle Giudicarie. E' lungo  100 km. ed è composto da elementi strutturali caratterizzati da un piano di faglia con immersione Nord-Ovest, che funziona sia come faglia inversa (ossia con il tetto di faglia della roccia ad Est che si eleva rispetto al muro della roccia di Ovest, con un angolo stretto tendente al sovrascorrimento della massa orientale sull'occidentale) e sia come faglia trasforme destra, ossia una variante delle semplici faglie trascorrenti, nelle quali una delle due masse rocciose slitta lungo il muro verticale dell'altra massa rocciosa adiacente.


La Linea delle Giudicarie, con la complessità della sua faglia, ha interessato e interessa la regione del Lago di Garda, il quale, collocato sulla massa tettonica orientale, è anche sensibile alla compressione della placca adriatica sospinta verso NW dalla placca africana.
La profonda fossa tettonica del Lago di Garda, che risulta tagliato longitudinalmente a metà lungo la direzione SW-NE dalla linea di faglia Ballino-Garda, ha la parte orientale appartenente al sistema della piattaforma veneta, che presenta disturbi tettonici lungo le sue linee di faglia. La parte occidentale appartiene invece al bacino lombardo, caratterizzato da sovrascorrimenti di rocce carbonatiche rigide su rocce tenere. In questo versante furono i movimenti di sollevamento dell'Adamello, avvenuto durante il Paleogene, e della sua messa in posto tra il Miocene e il Pliocene, responsabili di molte deformazioni e fratturazioni della copertura sedimentaria.

Secondo la teoria classica, alcune di quelle fratturazioni  risultano ancora attive e sono la causa di eventi sismici che hanno interessato e continuano ad interessare la regione del Garda.
Secondo la teoria delle "celle geomorfologiche", invece, quelle fratturazioni si attivano per l'elettromagnetismo emesso dai centri di ogni cella, come quello situato nel Collio, da cui è derivato  l'impulso all'attivazione della piccola cella con centro in Ferrara di Montebaldo, responsabile dei terremoti che hanno colpito  la zona est di Monte Baldo alla fine di ottobre 2011.


Il Collio e Ferrara di Montebaldo corrispondono a due centri composti da minerali magnetici, sfruttati in antichità come miniere di ferro, che veicolano fino in superfice e diffondono per irradiazione l'elettromagnetismo proveniente dall'interno della Terra.
La quantità di elettromagnetismo prodotto per attrito tra nucleo terrestre in rotazionee e minerali alla base del mantello è in diretto rapporto con la quantità di minerali che si fondono accrescendo il volume del guscio fuso del nucleo e che risalgono in forma di magmi con moti convettivi finobaldo88 ai bacini magmatici e fino all'astenosfera. L'incremento subito è dipendente dall'inclinazione e dall'oscillazione dell'asse terrestre, che imprime un'azione frenante al moto di rotazione della Terra, che il nucleo terrestre, messo sotto sforzo, tende a compensare producendo maggiore calore e irradiando campi elttrici verso al superficie del pianeta.
L'energia termica e l'elettromagnetismo aumentano la quantità di magmi nei bacini magmatici e rendono vischiosa l'astenosfera sulla quale scorrono le placche tettoniche della litosfera, le quali possono scontrarsi con maggiore facilità provocando terremoti e attivando, con la subduzione dei loro bordi, il vulcanismo.
Tutti questi fenomeni distruttivi risultano regolati in superficie dalla dinamica di circolazione dell'elettromagnetismo secondo un ordine geometrico che descrive, all'interno del sistema circolare, modulare e frattale delle celle geomorfologiche, precise figure riconoscibili nei modelli tramandati dalla  "geometria sacra". Questi corrispondono all'impronta riprodotta in superficie dall'attività vibrazionale impressa dai moti terrestri ai minerali che compongono il mantello, l'astenosfera e la litosfera.

Principali eventi sismici avvenuti in zona :

 

  • Il più antico che si ricordi risale al 243 d.C. Causò la  scomparsa di Benago, la città che dava l'antico nome al lago e che sorgeva dove oggi si colloca Toscolano. Benago scomparve improvvisamente, forse sommersa dalle acque di un piccolo lago chiuso tra le montagne, che si riversarono sulla città a causa della spaccatura del monte che la sovrastava.
  • Nel 793, ci fu un grosso sisma che interessò il Lago di Garda e la la zona del Monte Baldo.
  • Nel 1457 un monte sopra Salò si abbassò.
  • Nel 1703 fu particolarmente colpito il Lago di Garda.
  • Nel 1810  a Malcenise si aprì il terreno e s'intorbidirono le acque.
  • Nel 1836 vi furono frane sul Monte Tonè, sulla parte settentrionale del Monte Baldo e una conseguente improvvisa eruzione di acque.
  • Dal 1866 in poi vi fu un lungo periodo di tremiti del Monte Baldo, culminati nel terremoto del 5 gennaio 1892 che scosse tutta la regione del Garda.
  • Il 31 ottobre 1901 e il 24 novembre 2004 risultò particolarmente colpita l'area di Salò.
  • Nei movimenti della fine di ottobre 2011 è stata ancora interessata l'area intorno a Monte Baldo

Fonte : Scienza e Conoscenza

 

Published in News Locali

Ciao a tutti,

Due giorni fa quando stavo iniziando ad ipotizzare il tempo previsto a Caprino durante la sfilata di Carnevale avevo scritto quanto segue : " Da prestare attenzione al fatto che per poter peggiorare tale previsione, la saccatura dovrebbe entrare più da Ovest e attualmente solo il 10% dei RUN degli Ensemble prospettano un'ingresso di questo tipo "peggiorativo". Nelle ultime ore quel 10% è diventato qualcosa di più consistente anche se, c'è da dire che la POSSIBILE (non ancora certa) fasei di maltempo si dovrebbe concentrare nelle giornate di Domenica e soprattutto lunedì. Prima però di passare all'analisi delle Carte del modello GFS nel suo run 00z vorrei ricordare quale è il programma "carnevalesco". Il primo appuntamento sarà per Sabato 18 Febbraio con  il "Concorso "Mascherina d'Oro Montebaldina", ma il momento clou di tutto il perido carnevalesco cade "l'ultimo de Carvenal" con la Sfilata dei Carri. Il programma per la giornata del 21 Febbraio, prevede che alle 12.00 si aprano gli stand enogastronomici e che alle 14.30 inizi la Sfilata che dovrebbe durare circa un paio d'ore... el carneval l'è bel sempre... ma el saria più belo se no piovesse (Trad. Veronese - Italiano : Il Carnevale è sempre bello, ma è più bello se non piove). Come dicevo nell'articolo precedente,  sapere con esattezza che tempo farà quel giorno "l'è come sperar de vinser al superenalotto" (Trad. Veronese - Italiano : Non è così semplice) ma ora però l'evento si avvicina e le proiezioni dei modelli iniziano ad assumere connotati più simili a delle previsioni più che delle semplici proiezioni. sta di fatto comunque che siamo ancora lontani e che tutto potrebbe ancora cambiare, ma vediamo nel dettaglio le prospettive partendo da Domenica.

Geopotenziali e Pressione sul livello del mare

Come possiamo vedere nalle immagini sottostanti che mostrano i geopotenziali ai 5000 metri e la pressione al livello del mare, a partire da domenica arriverà sulla nostra penisola un'onda ciclonica che nella sua parte più consistente scivolerà al di sopra delle Alpi, ma a differenza dei run precedenti, con l'ultimo rilascio sembra intenzionata a lanciare una "goccia fredda" proprio sulla Francia. Tale goccia, entrando sul Tirreno potrebbe dar luogo ad una ciclogenesi sul mar Ligure e questo significa maltempo. Per quanto? beh vedendo l'ultima immagine riferita a Martedì il maltempo potrebbe lasciare il nord nella notte tra lunedì e martedì. Ovviamente tali proiezioni possono subire delle modifiche...la situazione è da monitorare.

dom1902 lun20021
lun20022 mar2102

 

Precipitazioni

Allora, una ciclogenesi in quel punto (Mar Ligure) è sicuramente in grado di portare molte precipitazioni al Nord. Se fosse giunta durante le ultime due settimane, probabilmente anche il Nord-Est ora sarebbe sommerso dalla neve, sta di fatto comunque che se le proiezioni attuali si confermano avremmo una giornata di domenica, ma soprattutto quella di Lunedì caratterizzate da moderato maltempo che dovrebbe risolversi nella notte tra lunedì e martedì. Per martedì allo stato attuale non sono previste precipitazioni, in quanto una ritornate ciclonica potrebbe far peggiorare il tempo solo nella giornata di mercoledì... ma se arrivano le precipitazioni saranno nevose o si parla di pioggia? pioggia al piano nella giornata di domenica con nevicate attorno ai 600 metri, al piano nella giornata di lunedì... vediamo il motivo analizzando le temperture in quota.

pdom1902 plun20021
plun20022 pmar2102

 

Temperture

E adesso cerchiamo di rispondere alla domanda che tutte le mamme si faranno quel giorno a riguardo di come vestire i propri figli... "elo meio che soto el vestito de carneval ghe meta i mudandoni di de lana oppure che sarà così caldo che con la pelliccia del vestito el farà la sauna??!?!" (TRad. Veronese-Italiano: farà caldo o dfarà freddo?).Come possiamo vedere dalle mappe qua sotto, domenica potrebbe iniziare ad entrare aria più fredda in quota e di conseguenza anche la temperatura al piano si abbasserà. Non si parla di termiche estreme ma comunque il mattino farà freddo, mentre, se martedì effettivamente il cielo sarà poco nuvoloso, il sole farà rialzare le temperature. Non è ipotizzabile ad oggi sperare in più di 10° nel corso della sfilata, ma non si sà mai :-)

fdom1902 flun20021
flun20022 fmar2102

 

Ecco...questo è quello che si può intuire dai modelli odierni. Tali previsioni essendo così lontane nel tempo hanno solo valenza di indicare una tendenza evolutiva e non possono essere prese come oro colato, almeno non oggi :-) . Nei prossimi giorni però cercheremo di vedere se tale tendenza è confermata oppure no...per ora è tutto :-)

 

 

Published in News Locali

Ciao a tutti,

manca una settimana al mitico Carneval de Cavrin. Infatti martedì 21 Febbraio a partire dalle 12.00 (come riportato nella locandina qua accanto) inizierà carnevaleil Carnevale "caprinese"... in realtà è già iniziato il giorno 11 Febbraio con l'elezione del "Re del Baldo" e proseguirà il 18 Febbraio con il "Concorso "Mascherina d'Oro Montebaldina" , ma si sà, che il momento clou di tutto il perido carnevalesco cade "l'ultimo de Carvenal" con la Sfilata dei Carri. Il programma per la giornata del 21 Febbraio, prevede che alle 12.00 si aprano gli stand enogastronomici e che alle 14.30 inizi la Sfilata che dovrebbe durare circa un paio d'ore... el carneval l'è bel sempre... ma el saria più belo se no piovesse (Trad. Veronese - Italiano : Il Carnevale è sempre bello, ma è più bello se non piove). Sapere con esattezza che tempo farà quel giorno "l'è come sperar de vinser al superenalotto" (Trad. Veronese - Italiano : Non è così semplice) ma si possono comunque iniziare a fare delle considerazioni, che magari affineremo con l'avvicinarsi della data, per ora proviamo ad analizzare quello che il modello GFS nella sua ultima emissione prospetta per quel giorno:

Geopotenziali e Pressione sul livello del mare

Come possiamo vedere nalle immagini sottostnti che mostrano i geopotenziali ai 5000 metri e la pressione al livello del mare, il giorno 21 la nostra penisola dovrebbe trovarsi al margine inferiore di un'onda ciclonica di origine artica che porterà na valanga di neve in Svizzera e Austria ma che grazie allo sbarramento alpino non riuscirà a sfondare così tanto in valpadana da portare fenomeni...almeno nella nostra zona. Da prestare attenzione al fatto che per poter peggiorare tale previsione, la saccatura dovrebbe entrare più da Ovest e attualmente solo il 10% dei RUN degli Ensemble prospettano un'ingresso di questo tipo "peggiorativo".

500 1 carnevale 500 2 carnevale 500 2 carnevale

Precipitazioni

Come detto pocanzi, le alpi ci proteggono e l'onda ciclonica non dovrebbe riuscire a sfondare il "muro" alpino. Se vi saranno fenomeni al nord, saranno limitati lungo le zone di confine e sul Friuli...quindi stando a quello che possiamo vedere oggi, da noi se podarà vardar i cari senza torse su l'ombrela (Trad. Veronese - Italiano: Si potrà assistere alla sfilata senza bisogno dell'ombrello)

500 1 carnevale 500 2 carnevale 500 2 carnevale

Temperture

E adesso cerchiamo di rispondere alla domanda che tutte le mamme si faranno quel giorno a riguardo di come vestire i propri figli... "elo meio che soto el vestito de carneval ghe meta i mudandoni di de lana oppure che sarà così caldo che con la pelliccia del vestito el farà la sauna??!?!" (TRad. Veronese-Italiano: farà caldo o dfarà freddo?). Esendo sotto la protezione dell'Altapressione delle Azzorre le temperature nel primo pomeriggio potrebbero essere attorno ai 7°/8° forse qualcosa in più, in quanto como possiamo notare dalle mappe che indicano le termiche ai 1500 metri, dovremmo trovarci sotto una termica di 0-2° ai 1500. Siamo però ai margini di aria più fredda che scivola da nord e questo potrebbe influenzare le temperature sia in un senso (potrebbe fare più freddo) ma anche in un altro, ossia l'ingresso da nord attiva il foehn e quindi ci ritroviamo con 15°.... attualmente però è più probabile che vi siano come detto 7/8°.

500 1 carnevale 500 2 carnevale 500 2 carnevale

Ecco...questo è quello che si può intuire dai modelli odierni. Tali previsioni essendo così lontane nel tempo hanno solo valenza di indicare una tendenza evolutiva e non possono essere prese come oro colato, almeno non oggi :-) . Nei prossimi giorni però cercheremo di vedere se tale tendenza è confermata oppure no...per ora è tutto :-)

 

 

Published in News Locali