Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Thu10222020

Last update

Il titolo non è provocatorio, è semplicemente la descrizione in poche parole di quello che i modelli sembrano indicare come probabile scenario per la lun20settimana entrante. Cercherò di spiegarvi (sperando di essere in grado di farlo ovviamente) come sarà l'evoluzione, "probabile" ma non certa, del meteo da Domani Lunedì 20 Febbraio fino a Domenica 26 Febbraio. Innazitutto in queste ore sull'Italia si è avvicinata una saccatura di origine Artica, tale saccatura è riuscita a trascinare con se una perturbazione e a determinare la formazione sul Mar Ligure di un minimo depressionario che sta portando le prime piogge sulle regioni tirreniche e la Liguria, piogge che nel corso delle prossime ore si estenderanno a tutto il Nord e a Parte del Centro...

Tali piogge ovviamente interesseranno con accumuli tra i 15 e i 20 millimetri anche la nostra zona; almeno nella giornata di oggi (domenica 19 febbraio) la neve cadrà solo a quote superiori agli 800metri in quanto sull'Italia è ancora presente l'aria mite arrivata, da ovest nei giorni scorsi, sotto la spinta anticlonica che ha garantito tempo bello fino ad oggi. Dalla serata di oggi (Domenica 19) però la quota neve scenderà di quota e in alcune zone soprattutto del Nord-Est si potrebbero avere nevicate anche al piano, questo perchè dalla porta della Bora entrerà l'aria fredda che è al seguito della suddetta perturbazione e questo causerà una repentino crollo delle temperature. Il crollo è  visibile negli Spaghetti allegati in fondo all'articolo e anche alla mappa qua a fianco relativa alle temperature ai 1500 previste per domani sera. Non vi allego la stessa mappa però riferita ad oggi, ma vi dico che il crollo delle temperature sarà di circa 5/6° (passeremo dagli 0° di oggi ai 1500 metri ai -6° di domani).

La situazione di "freddo" durerà almeno fino alla giornata di mercoledì e quindi avremo temperature notturne sotto lo zero già da lunedì almeno fino a mercoledì, mentre le temperature diurne (se escludiamo Lunedì in cui a fatica supereranno i 3/4°) saranno comunque gradevoli e comprese tra i 7° e i 10° (nella nostra zona). La situazione inizierà a cambiare nella giornata di Mercoledì quando, nel corso della serata le temperature inizieranno ad aumentare sensibilmente fino a raggiungere il picco massimo nel corso di Venerdì e soprattutto Sabato quando, come possiamo notare dalla prossime immagini, l'anticiclone delle Azzorre prenderà possesso del mediterraneo Centrale e della nostra penisola con termiche ai 1500 metri che in alcuni casi 8come nella nostra zona) toccheranno i 10°... questo ovviamente si traduce in caldo primaverile al suolo... non escludo che venerdì e sabato si arriverà a toccare i 17°/19° durante il giorno con temperature minime comprese tra i 7° e i 10°...insomma CALDO fuori stagione e temperature molto al di sopra delle medie del periodo...

ven24

GEOPOTENZIALI A 500hPa e PRESSIONE SLM

VENERDI' 24 Febbraio 2012

ven24 1

TEMPERATURE A 850hPa (1500 metri circa)

VENERDI' 24 Febbraio 2012

sab25

GEOPOTENZIALI A 500hPa e PRESSIONE SLM

SABATO 25 Febbraio 2012

sab25 1

TEMPERATURE A 850hPa (1500 metri circa)

SABATO 25 Febbraio 2012

la primavera però sempra durare giusto un paio di giorni in quanto già da domenica, come vedremo nelle prossime immagini, l'anticiclone delle azzorre tenderà ad arretrare in quanto, come possiamo vedere dall'immagine relativa ai geopotenziali ai 500hPa, all'orizzonte, dai diciamo ad Est che è più corretto, apparte un nocciolo gelido di estrazione Siberiana che avvicinandosi da est abbasserà ancora una volta le temperature sulla nostra penisola. Inizialmente non sarà un crollo, ma solo un "tentativo" di riportare i valori termici entro le medie stagionali.

dom26

GEOPOTENZIALI A 500hPa e PRESSIONE SLM

DOMENICA 26 Febbraio 2012

dom26 1

TEMPERATURE A 850hPa (1500 metri circa)

DOMENICA 26 Febbraio 2012

All'orizzonte però , diciamo per i primi di marzo, si potrebbe riconfigurare la figura barica che ha caratterizzato il tempo ad inizio febbraio: Il Ponte di Weijkoff...e questo vuol dire che potrebbe tornare il Freddo... ma questo è proprio FANTAMETEO. Per ora accontentiamoci della settimana entrante che potrebbe essere la prima con temperature primaverili (come se a gennaio non fossero state tutte preimaverli...che culo... :-) )... Il vero problema però non è nel "caldo fuori stagione" ma nel fatto che a parte i possibili 15mm di pioggia tra oggi e domani, non sono previste altre precipitazioni...e questo aggraverà di molto la situazione siccitosa del Nord-Italia.

spaghi2126

Published in Analisi

L'inverno non è finito, siamo appena usciti dall'ondata di gelo che molti hanno definito storica e subito tutti con gli occhi puntati sulla prossima primavera per foto primavera 18capire come sarà... e perchè no, a sto punto diamo un'occhiata anche all'Estate. Il primo a sbilanciarsi in mertio all'argomento è il meteorologo Antonio Sanò de ilMeteo.it secondo il quale dopo un inverno rigido all'insegna di nevicate di portata epica in certe zone dell'Italia ma anche dell'Europa, in generale ci aspettano una primavera ed un'estate ben più calde della media. A confermarlo secondo Sanò, sarebbero le emissioni modellistiche pubblicate dal Centro Meteorologico di Reading (gestore del modello matematico di previsione meteorologica ECMWF) ma anche dall'ente americano NCEP (National Center for Enviromental Prediction). Secondo tali proiezioni le temperature in Italia saranno di 1 grado superiori alle medie, mentre sull'Europa dell'Est e della Spagna il gradiente termico rispetto alle medie potrebbe essere di addirittura 2°. Al di la del fatto che è vero che i primi 10 giorni di febbraio sono stati da "inverno di altri tempi",  non dobbiamo dimenticare che i mesi di Dicembre e Gennaio sono stati mesi con temperature molto al di sopra delle medie stagionali, ma soprattutto veniamo da un 2011 che è stato classificato come uno dei 9 inverni più caldi degli ultimi 100 anni, quindi non è che "si possa parlare" di compensazione del fatto che "siccome ha fatto troppo freddo ora ci tocca il caldo" :-). Secondo il mio modesto parere è ancora presto per definire il trend della prossima primavera in quanto i modelli sono sono ancora "tarati" al cambio stagionale e fanno fatica ad individuare un trend corretto già dopo 10 giorni...figuriamoci di tre mesi :-) Io sinceramente al di là delle temperature, spero vivamente che la prossima primavera sia caratterizzata da abbondanti piogge in quanto almeno al nord est siamo in deficit Idrico non da poco. Per fare un esempio concreto, a Caprino Veronese nel mese di Gennaio sono caduti solo 19mm di pioggia contro una media di 50mm... una bella differenza se pensiamo al fatto che Febbraio è iniziato nello stesso modo...

Published in News dal Mondo

Buongiorno a tutti

Ormai gran parte dell'Italia è sommersa dalla neve, in alcune zona dell'appennino si superano abbondantemente i 2 metri di neve con interi paesi bloccati. 407285 2609271799324 1480848733 32007513 1757317711 nNevica ancora nell'Emilia dove se a Bologna si sfiorano i 100 centimetri, nel forlivese si superano abbondantemente. La situazione è davvero critica nelle Marche dove nella provincia di pesaro Urbino si superano i 3 metri di neve, e per le prossime ore la situazione non dovrebbe per nulla migliorare. Lo stato di emergenza è stato richiesto dall'Emilia Romagna dove è stato richiesto l'intervento dell'Esercito per aiutare nello sgombero delle strade. Stessa cosa nelle Marche.  Continua "l'emergenza a Roma" (lassemo perder và...) per le possibili nuove nevicate delle prossime ore (consiglio alla protezione civile di fornire al sindaco Alemanno stime in Centimetri e non in Millimetri per non indurlo in inganno visto che non è capace di fare le moltiplicazioni). Moltissime persone a causa delle ingenti nevicate degli ultimi giorni sono rimaste senza corrente elettrica, si parla di oltre 120.000 persona in tutta Italia. Purtroppo sale anche il numero delle vittime, per ora 8 accertate in tutta Italia.

La situazione è critica in moltissime strade e autostrade. Da questa mattina sono segnalate nevicate intense anche sull'A22 del Brennero da Modena ad Affi. Nella provincia di Verona sono segnalate nevicate che si estendono dal sud della provincia fino al Garda.  Non Nord del Veronese (Caprino ad esempio) nessuna precipitazione.

Per le prossime ore sono previste ancora nevicate sulle adriatiche, fino alle coste dalla Romagna al Molise, a tratti anche sul Tavoliere pugliese; neve sino in pianura anche sul medio-basso Lazio, a tratti persino sulla Sardegna settentrionale, a quote collinari in Campania. Rovesci sul resto del Sud con neve oltre 600-900m, in calo, neve a quote collinari entro fine giornata anche in Sicilia. Residue deboli nevicate su pianure lombardo-venete ed Emilia, in esaurimento il tardo pomeriggio-sera

Published in News dall'Italia

Buongiorno a tutti

Questa mattina Roma si è svegliata di bianco vestita con accumuli al suolo che hanno sfiorato i 20/25 quartieri in alcune zone e questo Italia040212non accadeva dal mitico 1985...quindi possiamo dire che la nevicata che da ieri sta interessando la Capitale è sicuramente una di quelle "storiche"... ma mentre Roma deve affrontare i 20 centimetri c'è chi come Campobasso, ma tante altre località del centro anche costiere, che stanno "combattendo, con oltre un metro di neve. Se andiamo a vedere la situazione a San Marino è impressionante... oltre 150 cm di neve al suolo e nelle prossime ore potrebbe ricominciare. E al Nord? beh al nord si sta sicuramente "meglio"... non dobbiamo fare i conti con la neve...ma con il GELO... -17° a Cuneo e -15° a Piacenza non sono male... Caprino Veronese si è fermato a "solo" -8.8°. E le prossime ore cosa riserveranno all'Italia?. Al Nord-Ovest splenderà il Sole...al Nord-Est si avranno nevicate in Emilia e lungo le coste Venete e non è escluso che debolissime precipitazioni arrivino fino alle prealpi. In Sardegna peggiora dal pomeriggio con neve quasi al piano. Al Centro prosegue il mal tempo e le nevicate che si attenueranno nel corso del Pomeriggio...e questo farà si che peggiori al Sud. Attualmente la quota neve sulle regioni meridionali è piuttosto elevata a causa delle correnti sciroccali, ma dalla serata tali correnti saranno sostituite dal burian e quindi la neve arriverà fino a quote molto basse....per capirci, domani è probabile che nevichi nel deserto Algerino...:-)

Published in News dall'Italia

Page 3 of 3