Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Tue10172017

Last update

News dall'Italia

News dall'Italia (216)

Le news meteo dall'Italia a portata di click

by
Published in News dall'Italia
Rate this item
(0 votes)
Buongiorno a tutti! Quanto previsto da qualche giorno si sta puntualmente avverando. L'altapressione ha mollato la presa e non è più presente in modo insistente sull'Italia, si è ritirata in Atlantico lasciando lo spazio affinchè una perturbazione di origine atlantica riesca (lo sta già facendo) a penentrare nel Mediterraneo Centrale giungendo quindi fino in Italia. Questo "arrivo" lo si può notare dall'immagine satellitare dove è ben visibile la parte più "attiva" della perturbazione che sta raggiungendo la Sardegna. Attualmente non sono indicate piogge sull'Isola ma è probabile che già in mattina si abbiano i primi fenomeni che coinvolgeranno gran parte…
by
Published in News dall'Italia
Rate this item
(0 votes)
Buongiorno a tutti! Prosegue anche oggi l'attacco all'anticiclone ma almeno per qualche giorno permarranno condizioni di "bel tempo"..ma vediamo cosa sta acadendo. Come scrivevo ieri, l'anticiclone ormai è preso tra due fuochi. L'attacco più deciso all'altapressione sta avvenendo da Est dove l'enorme depressione di origine Artica ormai ha preso possesso dell'Europa Centro Orientale e si spinge fin sui Balcani. Questa saccatura sta spingendo verso le Alpi aria più fredda che produce lungo le creste alpine nuvolosità più compatta che ha la capacità di portare nevicate a quote comunque alte e come ieri la neve non cadrà al di sotto dei…
by
Published in News dall'Italia
Rate this item
(0 votes)
Buongiorno a tutti! Come scrivevo ieri nel "Buongiorno" la situazione barica Europea sta mutando. L'Altapressione resiste ma non è più così in forma come i giorni scorsi e sta lentamente arretrando verso Ovest. Se ricordate, la settimana scorsa avevo scritto che i "pericoli" più grossi per la resistenza anticiclonica sarebbero arrivati da Est, e sembra che sarà proprio così. Infatti già ieri avevamo osservato come la depressione che fino a qualche giorno fa se ne stava buona sulle Repubbliche Baltiche, ora stia estendendo la sua influenza più ad Ovest. Oltre a questa depressione ci sono altri "attacchi" all'Altapressione che provengono…
by
Published in News dall'Italia
Rate this item
(0 votes)
Buongiorno a tutti! La situazione rispetto ai giorni scorsi sembra apparentemente immutata oservando l'immagine allegata al post, dove si vede chiaramente come l'Italia continui ad essere sotto l'influenza dell'Anticiclone. Ma come dicevamo nell'articolo di apertura di Martedì, l'altapressione Azzorriana sta spostando i suoi massimi ancora più ad Ovest, al largo delle Isole Britanniche e questo, sta dando spazio alla depressione che nei giorni scorsi stazionava sulle Repubbliche Baltiche di estendersi anche essa verso Ovest. Questa "estensione" fa si che le Nubi che prima riuscivano a raggiungere solo i Balcani, ora riescano a puntare con più decisione anche la catena Alpina.…
by
Published in News dall'Italia
Rate this item
(0 votes)
Sono 6.633, l’82 per cento, i comuni italiani in pericolo per il dissesto idrogeologico che coinvolge 2.951.700 ettari di terreno, il 9,8 per cento del territorio nazionale. Più della metà degli italiani vive in aree soggette ad alluvioni, frane, smottamenti, terremoti, fenomeni vulcanici e persino maremoti. Negli ultimi 80 anni ci sono state circa 5.400 alluvioni e 11mila frane; per tamponare i danni, secondo una studio del Consorzio Universitario del Politecnico di Milano, lo Stato spende oltre 2 miliardi l’anno, ai quali va aggiunto un altro miliardo e mezzo complessivo per gli interventi minori. Una cifra che però potrebbe calare…
by
Published in News dall'Italia
Rate this item
(0 votes)
Buongiorno a tutti! La situazione rispetto a ieri non cambia di molto. Infatti l'altapressione azzorriana, pur avendo spostato i suoi massimi ormai da qualche giorno sulle Isole Britanniche, continua e continuerà anche nei prossimi giorni ad influenzare il tempo sulle nostre regioni. Le perturbazioni Atlantiche non riuscono a "scalfire" il muro anticiclonico e quindi viaggiano a latitudini piuttosto elevate senza interessare il Mediterraneo Centrale e quindi la nostra Penisola. Solo il "fianco" di sud-est dell'Italia risulta scoperto in quanto un'estesa depressione situata sul bordo orientale del suddetto anticiclone, riesce a far confluire sui Balcani aria più fresca che riesce, anche…
by
Published in News dall'Italia
Rate this item
(0 votes)
Non trovano più pesci ma insegne di ristoranti, apparecchi bancomat, bottiglie di plastica e altro materiale portato dall'alluvione del 25 ottobre scorso i pescatori che gettano le reti tra Punta Mesco, alle Cinque Terre, e Punta Manara, a Sestri Levante, in Provincia di Genova. "In una zona che si estende in lunghezza per 10 miglia marine, in larghezza a partire da un miglio dalla costa fino a 6 - 10 miglia ma in certi tratti anche fino a 16 - dichiara Alessandro Capelli, proprietario e comandante del motopeschereccio Polpo Mario di Sestri Levante e delegato regionale di Anapi Pesca (Associazione…
by
Published in News dall'Italia
Rate this item
(0 votes)
Buongiorno a tutti! I temporali che ieri hanno toccato alcune zone interne del Centro sud e la fascia pre-alpina del Nord Italia, portando uno scroscio di pioggia anche Caprino Veronese nel primo pomeriggio con un accumulo modesto di 1.4mm, sono stati provocati come abbiamo scritto ieri, dal confluire sull'italia della ormai dissolta goccia fredda, che "scontrandosi" con i venti più freschi provenienti da est che scorrevano lungo il bordo orientale dell'anticiclone, ha determinato l'instabilità che da giorni era prevista. Oggi gli effetti della goccia fredda non ci saranno, ma quelli dei venti nord orientali si. Tali effetti si tradurranno in…
by
Published in News dall'Italia
Rate this item
(0 votes)
Buongiorno a tutti! Abbiamo visto ieri che la goccia fredda proveniente dalla Penisola Iberica ha raggiunto le nostre regioni, apportando nel pomeriggio i primi temporali di tipo convettivo della stagione 2012, nonostante sia giunta a noi piuttosto indebolita. Nella giornata di oggi questa goccia fredda, sarà definitivamente dissolta grazie anche ad un afflusso, sulle nostre regioni orientali, di deboli correnti più fresche provenienti dai Balcani. Queste correnti più fresche, associate al fatto che comunque nel corso della giornata di oggi le temperature saranno ancora piuttosto alte per il periodo (massime oltre i 20 gradi in molte regioni Italiane) e al…
by
Published in News dall'Italia
Rate this item
(0 votes)
Buongiorno Guardando l'immagine dal satellite, apparentemente la situazione può sembrare del tutto simile a quanto visto nei giorni scorsi. Nuvolosità alta e sottile e innocua che interessa molte zone italiane. Ci si accorge che in realtà non è così, se si va a vedere, ad esempio, la mappa relativa alle fulminazioni in Europa, dove si vede che in realtà la nuvolosità presente tra la Sardegna e la Corsica è "densa" di fulmini a prova del fatto che si tratta di nuvole temporalesche che si stanno muovendo da ovest verso est. Il motivo di questo cambiamento lo abbiamo detto già ieri.…
by
Published in News dall'Italia
Rate this item
(0 votes)
Il freddo uccide anche i pesci. Il forte abbassamento della temperatura registrato nell'alto Adriatico ha infatti provocato una eccezionale moria di canocchie, seppie, scorfani, ghiozzi, mormore e sogliole. A denunciare il fenomeno sono stati i pescatori della marineria di Chioggia che, secondo i ricercatori della sede ISPRA della località veneta, sarebbe dovuto oltre che al freddo, anche alla siccità che ha contribuito, indirettamente, ad abbassare la temperatura dell'acqua marina. I valori particolarmente bassi che si sono avuti nel Nord Italia in quel periodo, insieme alle condizioni meteo marine, hanno quindi probabilmente determinato il fatto che le reti abbiano raccolto quantitativi…
by
Published in News dall'Italia
Rate this item
(0 votes)
I passeggeri dei treni rimasero bloccati per ore nella neve. Ora avranno diritto, oltre al rimborso del biglietto, a un indennizzo di 150 euro. Ma la portata dell'accordo fa discutere. Non tutte le associazioni dei consumatori hanno firmato, e non tutte sono convinte che la cifra sia adeguata ai disagi vissuti dai passeggeri rimasti bloccati nella paralisi del trasporto ferroviario di febbraio. I treni di cui si parla nell'accordo con Trenitalia sono l'Intercity 615, il Frecciabianca 9823 e il Frecciabianca 9829. Spiega Trenitalia che, «su proposta delle Associazioni dei Consumatori, avendo constatato l'assenza di una sua responsabilità diretta, si è…