Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Mon12102018

Last update

Cronaca Meteo

Cronaca Meteo (187)

cronaca

Children categories

Editoriali (70)

Gli editoriali scritti dal redattore di Meteo CAprino Veronese

View items...

Analisi (84)

Seleziona un articolo da leggere

View items...

Eventi Meteorologici (33)

Seleziona un articolo da leggere

View items...
Rate this item
(0 votes)
Ogni volta che una fase di severo maltempo si avvicina all'Italia, scatta l'allarme alluvione, ma non per eccesso di prudenza, ma perchè in effetti sembra che i fenomeni associati ai forti peggioramenti diventino sempre più intensi. Le alluvioni in Veneto in Liguria, in Toscana e soprattutto in molte regioni del Sud Italia (ultima in termini di tempo quella di Mercoledì in Sicilia) sono la prova che spesso accade che in pochissime ore cada la pioggia che solitamente cadrebbe addirittura in 3 mesi. I quasi 600 millimitri di pioggia caduti a Genova nel giro di 12 ore durante l'alluvione dello scorso…
Rate this item
(0 votes)
Sembra che ancora una volta, come spesso è capitato negli ultimi mesi, il maltempo abbia deciso di "far visita" al Sud ed in particolar modo sulla Sicilia già nella giornata di domani e sulla Calabria a partire dalla serata di Venerdì.Vediamo di analizzare i motivi di queste due intense ondate di maltempo che potrebbero portare piogge torrenziali, venti forti e mareggiate sulle zone interessate dai fenomeni. La bassa pressione di origine Artica che tra lunedì e martedì ha portato pioggia e neve sulle regioni settentrionali, in queste ore si sta portando molto velocemente verso sud e raggiungerà sotto forma di…
Rate this item
(0 votes)
Gli Stati uniti, hanno vissuto un inverno piuttosto caldo, e ciò può aver giocato un ruolo importante per quanto riguarda la forza distruttiva con cui i tornado si sono abbattuti la scorsa settimana sugli stati Centro Orientali, Americani."Quest'anno è l'inverno è stato insolitamente mite ed ha consentito alle temperature oceaniche in tutto il Golfo del Messico di mantenersi di circa  1 ° C a di sopra delle medie del periodo. Tale anomalia positiva si posiziona tra i primi dieci valori più caldi mai registrati in questo periodo dell'anno, dal 1800 ad oggi" ha spiegato Jeff Masters meteorologo della Weather Underground…
Saturday, 03 March 2012 12:07

Febbraio 2012, il più freddo degli ultimi 47 anni

Written by
Rate this item
(0 votes)
Il mese di febbraio 2012 sarà ricordato per il gelo diffuso su tutta l''Italia e le abbondanti nevicate che hanno colpito soprattutto il centro sud ma, grazie agli ultimi giorni piuttosto miti (se lo ricordate si sono toccati anche i 27° in alcune zone del nord Italia), si colloca "solo" al 33-esimo posto tra i mesi di febbraio più rigidi dal 1800 ad oggi. L'anomalia rispetto alla media di riferimento degli ultimi 30 anni è stata di -2.6°C e questo fa si che fosse dal 1965 che non si verificava un febbraio così freddo. Sono questi i dati che emergono…
Rate this item
(0 votes)
Prospettive molto interessanti quelle proposte dal modello GFS nella sua emissione delle 18z che ricalca, arricchendolo di un tocco a sorpresa, quello che le precedenti emissioni avevano delineato: dovrebbe (uso il condizionale perchè di "palate nei denti" in questo "strano" inverno ne abbiamo prese parecchie nella zona del Baldo-Garda) arrivare finalmente un po' di pioggia seria anche sul Triveneto e quindi anche nella nostra zona... ma attenzione, perchè potrebbe esserci anche una bianca sorpresa per la pianura (ma questo è davvero un azzardo). La situazione attuale è quella che vado descrivendo da qualche giorno: L'anticiclone delle Azzorre, assoluto protagonista sul…
Rate this item
(0 votes)
Sembrerà assurdo che in una giornata piovosa come quella di oggi mi metta  a parlare di siccità al Nord (sta infatti piovendo più o meno su tutte le Regioni Settentrionali da ieri sera), ma purtroppo la situazione non è delle migliori anzi sta diventando un problema su molte regioni Centro Settentrionali. Facciamo un breve riassunto della situazione partendo dallo scorso anno. Se ricordate il primo trimestre 2011 si era chiuso con un bilancio "alla pari" tra le precipitazioni di quel periodo e le medie precipitative calcolate sul trentennio 1980-2010 per lo stesso periodo di riferimento. Poi abbiamo avuto 2 mesi…
Rate this item
(0 votes)
Il titolo non è provocatorio, è semplicemente la descrizione in poche parole di quello che i modelli sembrano indicare come probabile scenario per la settimana entrante. Cercherò di spiegarvi (sperando di essere in grado di farlo ovviamente) come sarà l'evoluzione, "probabile" ma non certa, del meteo da Domani Lunedì 20 Febbraio fino a Domenica 26 Febbraio. Innazitutto in queste ore sull'Italia si è avvicinata una saccatura di origine Artica, tale saccatura è riuscita a trascinare con se una perturbazione e a determinare la formazione sul Mar Ligure di un minimo depressionario che sta portando le prime piogge sulle regioni tirreniche…
Rate this item
(0 votes)
Ciao a tutti Archiviata l'ondata di gelo che ha colpito l'Italia nelle prime due settimane di Febbraio, ora che il disgelo sta iniziando e all'orizzonte (almeno stando ai modelli) non si prefigurano nuovi stravolgimenti importanti, mi piacerebbe tirare le somme sulle due ondate di freddo che hanno interessato l'Italia nei primi due mesi del 2012 per vedere le notevoli differenze tra le configurazioni bariche che le hanno determinate e gli effetti che esse hanno avuto sulla nostra penisola, ed in particolar modo nella mia zona, quella del Lago di Garda e del Monte Baldo.  Premetto che Febbraio, pur non essendo…
Rate this item
(0 votes)
Come scrivevo ieri pomeriggio, l'Italia si avvia verso una settimana che lentamente la porterà "fuori dal tunnel" del maltempo consentendo finalmente alle zone pesantemente colpite dalle nevicate delle ultime due settimane, di tirare il fiato e tornare lentamente alla normalità. Il merito di questo sta nel fatto che tornerà a trovarci l'alta pressione delle azzorre che disponendosi lungo i paralleli garantirà da Giovedì, bel tempo e temperature miti su tutta l'Italia. Il fatto che non siano previste in arrivo altre precipitazioni (soprattutto piovose) sulle zone "sommerse" dalla neve è sicuramente una buona notizia in quanto questo favorirà un disgelo lento…
Rate this item
(0 votes)
Sembra che questa lunga fase di maltempo iniziata il 31 Gennaio stia per finire. Come dicevo qualche giorno fa le ingerenze Siberiane, causa di tutta la neve caduta in questi ultimi giorni e delle temperature rigide su tutta Italia,  non hanno più il loro alleato perfetto per riuscire a giungere, attraverso un moto retrogrado (da est verso ovest per capirsi), fin sul Mediterraneo Centrale: Il Ponte di Wejikoff infatti è crollato. L'anticiclone delle Azzorre e il suo "amico" l'anticiclone Russo-Siberiano non sono più collegati e in questo modo le bombe fredde di origine Siberiana non potendo più scivolare lungo il…