Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Sat06232018

Last update

Terremoti e Vulcani

Terremoti e Vulcani (235)

News dal mondo su terremoti e vulcani

by
Published in Terremoti e Vulcani
Rate this item
(0 votes)
Dopo le scosse che la settimana scorsa hanno interessato la costa Orientale della Sicilia, dalla provincia di Siracusa fino a Messina  (con più di 15 scosse in un paio di giorni), oggi è toccato alla costa occidentale dell'Isola. A tremare alle 21:40 di oggi 2 Luglio 2012 infatti è stata la provincia di Trapani ed in particolar modo il distretto sismico dalla Val di Mazara a pochi chilometri con le province di Agrigento e Palermo. L'epicentro della scossa, di 3.3° Maglitudo Locale, è stato individuato a 54Km a sud ovest di Palermo ad una profonditò di 10Km. Non sono stati…
by
Published in Terremoti e Vulcani
Rate this item
(0 votes)
Dopo un periodo relativamente tranquillo nelle Zone dell'Emilia colpite dalle forti scosse di terremoto dello scorso maggio, la terra è tornata a tremare con scosse che, seppur di modesta entità, sono state sentite distintamente dalla popolazione, avendo superato entrambe la magnitudo 3°. La prima ieri sera attorno alle 23:02 di Magnitudo 3.2°, la seconda questa mattina alle 9:17. L'epicentro in entrambi i casi è stato Finale Emilia che come tutti ricordiamo è stato l'epicentro della prima forte scossa del 20 Maggio Scorso. Ovviamente la paura è tornata tra le popolazioni che ancora oggi vivono i disagi del Terremoto (sono ancora…
by
Published in Terremoti e Vulcani
Rate this item
(0 votes)
L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) è stato istituito nel 1999, riunendo e coordinando le competenze scientifiche di più istituti:l’ex-Istituto Nazionale di Geofisica, l’Osservatorio Vesuviano e tre istituti che facevano parte del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Istituto Internazionale di Vulcanologia di Catania, Istituto di Geochimica dei Fluidi di Palermo e Istituto di Ricerca sul Rischio Sismico di Milano). Punto di riferimento della ricerca italiana in sismologia, vulcanologia, geochimica, climatologia e oceanografia, l’INGV può contare su 483 tra ricercatori e tecnologi, di ruolo e assunti con contratto a termine, che fanno oggi dell’Istituto il maggiore raggruppamento di ricerca geofisica a…
by
Published in Terremoti e Vulcani
Rate this item
(0 votes)
Qualche giorno fa, un mio fedele lettore, commentado l'articolo in cui raccontavo dell'Eruzione del Cleveland nelle Isole Aleutine in Alaska, aveva scritto: sono molti i vulcani irrequieti al mondo... Non so se tra questi aveva contemplato anche il Šiveluč, ma a quanto pare questo vulcano situato nella Kamčatka (si la regione russa che molti di noi conoscono solo grazia al Risiko :-) ) vuole tornare a far parlare di se. Perchè scrivo "tornare"? beh perchè negli ultimi due mesi è già la seconda volta che erutta in modo "fenomenale", il maggio scorso, l'eruzione "sparò" la cenere fino a "solo" 7Km...…
by
Published in Terremoti e Vulcani
Rate this item
(0 votes)
Per aiutare le aziende dell'Emilia colpite dal terremoto, da oggi c'e' una possibilita' in piu': www.facciamoadesso.it, il nuovo portale che espone i prodotti di imprese danneggiate dal sisma per facilitare l'incontro con chi e' disposto ad acquistare o contribuire. Si tratta di una vetrina virtuale dove si possono selezionare merci e prodotti e dove le aziende e i commercianti dell'area interessata dal sisma possono proporre la vendita di propri beni, anche danneggiati o usati, acquistabili da singoli cittadini, imprese, associazioni pubbliche o private. L'iniziativa, senza fini di lucro, e' nata da un gruppo di realta' emiliane che hanno rapidamente condiviso…
by
Published in Terremoti e Vulcani
Rate this item
(0 votes)
Sono 11, fino a questo momento le scosse (di magnitudo superiore a 2°) che compongono "lo sciame" dei Monti Iblei in Sicilia, tra le province di Siracusa, Ragusa e Catania. Lo sciame è iniziato la notte scorsa alle 3:07 con una lieve scossa di magnitudo locale 2.6°, che è stata seguita alle 3:14 dalla scossa più forte dello sciame di Magnitudo Locale 3.7°. L'ultima, delle 11 scosse, si è verificata alle 12:23 ed ha fatto registrare una magnitudo di 2.2°. La Scossa principale è avvenuta ad una profondità di 3 Km. Non sono stati segnalati danni a cose o persone…
by
Published in Terremoti e Vulcani
Rate this item
(0 votes)
Quante volte abbiamo sentito dire che "il mio cane pochi minuti prima del terremoto si è messo ad abbaiare furiosamente"oppure "il mio gatto si è nascosto sotto il letto senza motivo e poichi istanti dopo ho sentito il terremoto", queste due frasi sono un esempio del fatto che la capacità degli animali di avvertire in anticipo i terremoti è da sempre oggetto di discussione...soprattutto quando la paura del terremoto è tanta. Oltre ai comportamenti portati come esempio, sono tante altre le "dicerie" su questo fatto come ad esempio galline che non fanno più uova, api che si allontanano dai loro…
by
Published in Terremoti e Vulcani
Rate this item
(0 votes)
Sono stati parecchi i terremoti (anche di forte intensità) che nei mesi scorsi hanno interessato le isole Aleutine in Alaska...forse erano il segnale che, dopo avere dato segnali di irriquietezza per circa un anno, il vulcano Cleveland in Alaska stava per eruttare... e così è successo. Infatti il Cleveland ha cominciato la sua attività eruttiva nella giornata di ieri. Per il momento l'attività si limita ad una nube di cenere ad un'altezza di 35.000 piedi, pari a circa 10 chilometri, ma nonostante l'apparente tranquillitù attuale,  L'Alaska Volcano Observatory (AVO) ha deciso di innalzare il livello di allerta da giallo ad…
by
Published in Terremoti e Vulcani
Rate this item
(0 votes)
C'è uno studio dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia sui rischi del "Big one italiano" nello Stretto e sulle decine di migliaia di vittime che provocherebbe. Ma il direttore dell'Ingv di Catania, Domenico Patanè, getta acqua sul fuoco: lo studio "è uno dei tanti che si susseguono negli anni". E il sindaco di Messina non si preoccupa: "Siamo a norma". Uno studio dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia e del Centro europeo di ingegneria sismica, firmato da sedici esperti, prevederebbe un terremoto capace di provocare tra Messina e Reggio Calabria decine di migliaia di morti. Sarebbe questo il contenuto di un…
by
Published in Terremoti e Vulcani
Rate this item
(0 votes)
Una scossa di Terremoto si è verificata alle 3:39(Italiane) nel distretto sismico del Promontorio del Gargano poco al largo delle coste pugliesi. L'epicentro è stato individuato a 49Km a Nord-Ovest di Foggia. La magnitudo della scossa è stata di 3.4° (Magnitudo Locale)  ed è avvenuta ad una profondità di 4.8Km. Stando alle prime testimonianze in loco, non risultano ne danni ne tanto meno feriti tra la popolazione.  La scossa è stata comunque avvertita nei paesi più vicini all'Epicentro soprattutto alle Isole Tremiti Ecco il bollettino di INGV "Un terremoto di magnitudo(Ml) 3.4 è avvenuto alle ore 03:39:16 italiane del giorno…
by
Published in Terremoti e Vulcani
Rate this item
(0 votes)
Vesuvio, Marsili, Colli Albani, Campi Flegrei, e ancora, terremoti, maremoti e amianto: sono molti i pericoli al legati al complesso sottosuolo italiano, un vero e proprio mosaico composto da 63 tessere. In occasione della chiusura dell'anno accademico dell'Accademia dei Lincei il geologo Annibale Mottana ha illustrato i molti pericoli legati alla 'geodiversita'' italiana invitando le istituzioni a una maggiore attenzione al tema, a cominciare dal completamento della Carta Geologica italiana. Mappa geologica: Avviata nel 1988, la Carta Geologica (Carg) avrebbe dovuto rappresentare una fondamentale fonte di informazioni per monitorare il territorio ma il progetto è stato interrotto nel 2004 quando…
by
Published in Terremoti e Vulcani
Rate this item
(0 votes)
In Emilia "il quadro attuale e' di diminuzione del numero e dell'intensita' delle scosse ma non possiamo dire che la sequenza, seppure in esaurimento, sia finita e non possiamo escludere nuovi eventi isolati, anche di magnitudo elevata". Ad affermarlo e' Stefano Gresta, presidente dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, nel corso di un'audizione davanti alla commissione Ambiente della Camera. "Del resto - ricorda Gresta - sappiamo che nel 1570 l'area fu interessata da un fenomeno di potenza simile, durato diversi anni con scosse molto forti, periodi di relativa calma e nuovi eventi". In Emilia "abbiamo avuto due sequenze ravvicinate nel…