Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Sun12172017

Last update

Editoriali

Editoriali (68)

Gli editoriali scritti dal redattore di Meteo CAprino Veronese

by
Published in Editoriali
Rate this item
(0 votes)
Alle nostre latitudini un pesco in fiore viene considerato dai contadini l'annuncio dell'arrivo della primavera, non meno del volo di una rondine. Molti contadini in tutto il mondo hanno la sensazione che non solo il pesco, ma una lunga serie di alberi fioriscono e/o producono nuove foglie prima di quanto non avvenisse in passato. La sensazione è suffragata da molte osservazioni scientifiche. Da alcuni decenni gli alberi fioriscono e si riempiono di foglie in tempi sempre più anticipati. La fioritura e la foliazione precoci sono considerate uno degli effetti più evidenti dei cambiamenti del clima e, in particolare, dell'aumento della…
by
Published in Editoriali
Rate this item
(0 votes)
Visto che nei giorni scorsi si è parlato molto dell'allarme lanciato da alcuni "esperti", secondo i quali, il sud-italia sarebbe minacciato da un sisma devastante di magnitudo 7.5° (addirittura la magnitudo hanno previsto), oggi ho trovato che articolo in cui Ingv si "scaglia" contro queste previsioni...vediamo nel dettaglio cosa ha affermato Stefano Gresta presidente Naziona di INGV. "Si sta facendo allarmismo, e in qualche modo anche terrorismo approfittando dell'emotività del momento per fare pressione e accaparrarsi qualche centinaio di milioni di euro per la prevenzione sismica". E' una risposta dura e diretta che sembra aprire un fronte di scontro con…
by
Published in Editoriali
Rate this item
(0 votes)
I movimenti delle maree potrebbero essere utili nel prevedere grandi terremoti, come quello di magnitudo 9 che ha causato lo tsunami giapponese lo scorso anno. Con l'aumento dello stress la superficie terrestre diventa infatti piu' suscettibile a piccole scosse causate dalle forze di marea: un segnale che terremoti piu' forti sono in arrivo. E' la teoria della ricercatrice giapponese Sachiko Tanaka, che sembra ora trovare conferma in un nuovo studio pubblicato sulla rivista 'Geophysical Research Letters'. Tanaka, del National Research Institute for Earth Science and Disaster Prevention di Tsukuba, ha passato 10 anni a raccogliere prove a sostegno della sua…
by
Published in Editoriali
Rate this item
(0 votes)
Real weather from real people. Da quando il meteo s'è fatto social le informazioni sono diventate diffuse e puntuali. Arrivano da tutto il mondo, meglio, da ogni quartiere e località: la variabilità del clima può essere intercettata in tempo reale solo da chi la vive. Se ognuno è meteo-reporter, tutti sono perfettamente meteo-informati. È quel che hanno pensato i quattro ragazzi italiani che hanno creato Metwit, il social network del tempo che fa. Da oggi Meteo Caprino Veronese sta testando il Widget di MetWit :-) Divertitevi anche voi a fare i meteo reporter con MetWit...ah la cosa bella è l'integrazione…
by
Published in Editoriali
Rate this item
(0 votes)
E' stato emesso dal Noaa il bollettino relativo all'andamento climatico del mese di Aprile 2012. Stando a quanto si può leggere nel rapporto emesso dall'ente Americano (il bollettino completo lo trovate qui), lo scorso mese risulta essere a livello globale il quinto mese di aprile più caldo dal 1880. Ma il dato più eclatante non è questo ma il fatto che, stando al Noaa, l'emisfero nord della terra ha raggiunto il livello record di riscaldamento degli ultimi 130 anni (circa). Va un po' meglio invece per l'emisfero sud in quanto il suo riscaldamento globale sembra essersi fermato alla 16° posizione…
by
Published in Editoriali
Rate this item
(0 votes)
Alcuni ghiacciai della Groenlandia si stanno muovendo più velocemente del 30% rispetto a 10 anni fa. Le conseguenze si registrano nell’innalzamento del livello globale dei mari, come ha evidenziato  un gruppo di ricercatori dopo aver monitorato le grandi calotte della Groenlandia e dell’Antartide per valutare di che entità fosse l’impatto antropico del cambiamento climatico. Composti da neve compatta, questi ghiacciai si spostano verso il mare, e quando giungono a destinazione scaricano l’acqua negli oceani e quindi più velocemente si muovono, più rapido è l’afflusso di nuova acqua e l’innalzamento degli oceani. Dallo studio, pubblicato sulla rivista Science si evince inoltre…
by
Published in Editoriali
Rate this item
(0 votes)
Recenti misurazioni di oceanografi australiani presso l'Antartide hanno registrato i primi segni che i mutamenti climatici in atto influiscono sulle correnti oceaniche. Una spedizione guidata da Steve Rintoul, della Divisione Clima ed Ecosistema Antartico dell'Ente nazionale di ricerca Csiro, ha confermato che fra il 1970 e il 2012 attorno all'Antartide vi è stata una massiccia riduzione nella quantità di acqua di fondo, l'acqua fredda e densa che attiva le correnti oceaniche globali, e che a loro volta hanno una forte influenza sul clima. Rintoul ha esposto oggi i risultati dell'ultima spedizione a bordo dell'Aurora Australis al simposio annuale su '100…
by
Published in Editoriali
Rate this item
(0 votes)
Che il problema "terremoto" sia molto sentito ovunque e da chiunque è una cosa assodata. Il terremoto "fa paura" perchè imprevedibile e potenzialmente disastroso, lo dimostra, ad esempio, la paura che la scossa dello scorso 25 Gennaio, ha lasciato in molti Veneti nonostante "non fosse accaduto nulla"... non dico che si fosse diffuso il panico, ma quasi. Tutti ci provano, molti studi sono stati fatti, ma questa "bestia nera" (il terremoto appunto) è ancora lontana dall'essere "prevedibile". Per tentare di dare risposte alle molte domande che ognuno di noi si pone rispetto "all'evento" ci provano gli Stati Uniti d'America. Sette…
by
Published in Editoriali
Rate this item
(0 votes)
E' da qualche giorno che, dapprima su alcuni social network (Facebook in primis, Twitter a ruota) e poi su alcune importanti agenzia di stampa italiane, si sente parlare di questo "mini-ciclone" (c'è chi ha anche scomodato il termine TLC ossia Tropical Like Cyclone o addiruittura uragano di catgoria 1...) in arrivo sull'Italia Venerdì prossimo. La voglia di capire se effettivamente si sta avvicinando una cosa del genere è venuta anche a me e quindi sono andato a guardarmi un po' le carte per Venerdì e a riguardare un po' di letteratura... Sinceramente non ho ne le competenze ne tanto meno…
by
Published in Editoriali
Rate this item
(0 votes)
Nel corso dell'ultimo mezzo secolo, il riscaldamento globale ha portato a cambiamenti climatici estremi che hanno portato con sè, ondate di calore, moltissimi record legati alle temperature elevate registrate in certe zone e soprattutto fortissime precipitazioni. Questa è la conclusione che si può trarre dal nuovo rapporto del IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change). L'organizzazione, fondata dalle Nazioni Unite nel 1988, attraverso queto nuovo report avverte che le nazioni di tutto il mondo devono adottare misure stringenti per provare almeno a mitigare gli effetti di questi continui "disastri". Il Rapporto prende in considerazione tutti gli eventi estremi occorsi nel 2011.…
by
Published in Editoriali
Rate this item
(0 votes)
Secondo uno studio sui cambiamenti climatici pubblicato dalla rivista Nature nel numero uscito Domenica, è probabile che gli eventi meteorologici estremi degli ultimi dieci anni, siano aumentati "molto probabilmente"  a causa del riscaldamento globale causato dall'uomo. Gli scienziati del Potsdam Institute for Climate Research in Gemania, hanno usato nozioni di fisica, analisi statistiche e simulazioni al computer per provare a collegare le precipitazioni estreme e le ondate di calore al temuto Global Warming. Fino ad oggi, stando agli scienziati,  Il legame tra il riscaldamento e le precipitazioni alluvionali era meno evidente rispetto (sempre stando a questi scienziati) al legame che…
by
Published in Editoriali
Rate this item
(0 votes)
In ogni momento e ogni giorno, I centri meteorologici nazionali in tutto il mondo si confrontano tra loro per analizzare i dati sul tempo, il clima e l'acqua per convertire tali dati in informazioni a valore aggiunto che servono nell'immediato per proteggere e sostenere vite umane, ma che sono fondamentali per il presente e il futuro benessere nostro e dell'intero pianeta. L'Organizzazione Meteorologica Mondiale, un'agenzia delle Nazioni Unite, specializzata sui temi appena descritti, promuove la cooperazione internazionale all'interno dei suoi 189 membri al fine di facilitare e promuovere tutte le possibili sinergie tra le varie organizzazioni Nazionali. Ogni anno, il…

Page 3 of 5