Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Mon12102018

Last update

Meteo Flash - Giornata perturbata su gran parte dell'Italia

Buongiorno a tutti

E' da qualche giorno che ne parliamo e puntualmente il peggioramento previsto è arrivato. Come scrivevamo ieri infatti l'anticiclone che Italia040612nei giorni scorsi ha carantito bel tempo e giornate estive su gran parte dell'Italia, ha ceduto il passo ad una perturbazione Atlantica che in poco più di 24 Ore ha cambiato le "carte in tavola", trasformando il meteo da estivo a primaverile... anzi, guardando le immagini che giungono dallo Stelvio possiamo tranquillamente dire che è "tardo autunnale" :-)

Ieri abbiamo avuto le prime avvisaglie del cambiamento dovuto al flusso umido prefrontale che ha portato le prime deboli piogge sul Piemonte (a Torino nella serata di ieri è anche grandinato) ma è il fronte vero e proprio arrivato in queste ore che determinerà soprattutto sul Triveneto, la Lombardia e l'Emilia Romagna le maggiori precipitazioni nel corso della giornata di oggi. Su queste zone il peggioramento più intenso è atteso per il pomeriggio e non si escludono piogge abbondanti e locali nubifragi in quanto i potenziali in gioco sono comunque notevoli a acausa dei contrati tra l'aria fredda in arrivo e l'aria più calda presente sulle nostre regioni.

Il Maltempo si estenderà anche a parte del Centro con acquazzoni anche di forte intensità tra la Toscana e l'Abruzzo ma anche nelle Marche e nel Lazio. Se guardiamo l'immagine dal satelite possiamo notare come la nuvolosità interessi anche le regioni meridionali dove perà i fenomeni saranno meno intensi. L'unica regione che non dovrebbe vedere procipitazioni di rilievo è la Sardegna.

Le temperature sono in leggero calo in quanto i venti ovviamente disposti da ovest faranno confluire sulle nostre regioni aria più fredda in seno alla perturbazione in transito.