Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Mon09162019

Last update

Meteo Flash - Il Caldo ha le ore contato...i temporali avanzano

L'immagine dal satellite è eloquente. Il fronte nuvoloso che si estende da Ovest verso Est su gran parte dell'Europa centrale, si sta Italia120512addossando in queste ore alle Alpi. A seguito di tale fronte novoloso si può notare il "lago" di aria fredda che dalla serata entrerà sull'Italia passando dalla porta della Bora, ossia da Est come ho messo in evidenza nell'immagine.

Questo cosa comporterà? Innanzitutto la giornata di oggi per alcune zone del Nord sarà la giornata più calda di questo inizio di 2012. Ieri a Caprino Veronese non abbiamo raggiunto i 30° (ci siamo fermati a 29.7°) ma potremmo anche superarli oggi... a meno che i temporali non arrivino un po' prima del previsto... Si perchè come diciamo da giorni dal pomeriggio di oggi fino a domani mattina gran parte del Triveneto sarà interessato da forti temporali, venti intensi e locali grandinate (CHE SONO DIFFICILI DA LOCALIZZARE CON ESATTEZZA). Quali saranno le zone più colpite dai fenomeni? Stando alle ultime proiezioni saranno il Friuli, Veneto (un po' meno SEMBRA) la zona del Garda e in generale le zone più a ovest della nostra regione) e dalla notte l'Emilia e parte della Lombardia. Meno interessato dai fenomeni il Nord-Ovest. Su resto dell'Italia oggi le condizioni meteo saranno molto simili a quelle di ieri quindi soleggiato quasi ovunque.

Ma come dicevamo in apertura, a seguito del fronte si trova l'aria fredda che nella notte "invaderà" la nostra penisola, facendo letteralmente crollare le temperature anche di 15° rispetto ad oggi... teniamo presente ad esempio che nella notte nelle zone interessate dai fenomeni, la neve potrebbe tornare a cadere attorno ai 1500 metri.