Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Mon09162019

Last update

Meteo Flash - Giornata transitoria, in attesa del "vero" Atlantico

Buongiorno a tutti!

Aprile si sta rivelando il mese della svolta per quanto concerne i problemi legati alla siccità che hanno interessato il Triveneto e la Toscana. Si è aperta la porta Atlantica, e se fino ad oggi gli affondi sono stati modesti, nonostante abbiano portato più Italia100412pioggia in 10 giorni rispetto a quella caduta negli ultimi 4 mesi, da oggi si inizierà a fare sul serio. L'immagine del satellite mostra infatti come la prima nuvolosità (per ora priva di fenomeni) si stia rapidamente avvicinando verso il nord ovest. Tale nuvolosità è il preavviso che da Ovest sta arrivando una perturbazione Atlantica, spinta verso l'Europa Occindentale e da oggi sull'Italia da una depressione posizionata sulle isole Britanniche.

La giornata di oggi vedrà un repentino incremento della nuvolosità sul Nord-Ovest con le piogge che inizialmente interesseranno il Piemonte e la Liguria, per poi estendersi alla Lombardia, alla Toscana e alla Valle D'Aosta. In queste zone la neve tornerà a cadere al di sopra di 1200/1500 metri e potrebbe risultare anche piuttosto abbondante. Dalla serata la nuvolosità potrebbe interessare in modo più corposo anche il nord-est con le prime piogge sul Triveneto e le nevicate che inizieranno ad imbiancare i riilievi a quote simili a quelle viste per il nord-ovest. Attenzione che sul Nord-Est il grosso del maltempo arriverà domani con accumuli significativi (non si esclude che in alcune zone del veneto e del friuli si arrivi a superare i 60/70mm di accumulo nells ola giornata di domani). Per quanto riguarda la zona del Baldo-Garda possiamo dire che, stando ai modelli, gli accumuli previsti superano i 30 mm ma non è escluso che possa cadere molta più pioggia proprio per l'effetto dello Stau che solitamente si attiva in situazioni simili a quella che si stata prefigurando.

Sul resto dell'Italia vi sarà un graduale aumento della nuvolosità ad esclusione delle estreme regioni meridionali "protette" da un campo di altapressione situato sul nord Africa. Le temperature registreranno un incremento nei valori minimi mentre nelle zone in cui la nuvolosità sarà più compatta le massime riulteranno leggermente sotto la media del periodo.

Insomma, sembra che "la natura" voglia porre fine alla siccità al Nord-Est ed in Toscana...staremo a vedere se sarà così e soprattutto se questa voglia "di rifarsi" non porterà oltre alla pioggia i disagi, anche perchè sembra che la porta Atlantica menzionata ad inizio articolo non sia intenzionata a chiudersi tanto in fretta!