Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Mon09162019

Last update

Meteo Flash - Un week-end di Pasqua all'insegna del maltempo su tutta Italia

Di quanto è accaduto il giorno di Pasqua nella nostra zona (pioggia, neve e grandine... oltre ad un repentino calo delle temperature) ho tdariascritto abbondantemente ieri... vediamo quindi cosa è successo sul resto d'Italia. Neve a bassa quota nel gionro di Pasquatta,  in Umbria, con leggere spolverate in alcune zone collinari, in particolare nel Folignate. Neve anche a Castelluccio di Norcia e sul monte Subasio. In tutta l'Umbria, le temperature medie sono oscillate tra i 5 e i 7 gradi. Pasqua sotto la neve anche in molte zone di montagna tra Emilia Romagna e Toscana. E una bufera di neve perfino sull'Etna in Sicilia, dove due autobus sono rimasti bloccati sul monte per la bufera di neve e vento che si è abbattuta sul vulcano attivo più alto d'Europa. Uno è rimasto bloccato sulla provinciale di Nicolosi, ed è stato raggiunto nella mattinata di ieri dai soccorritori, l'altro che si trovava sopra Zafferana Etnea  stato raggiunto qualche ora dopo. I soccorsi sono stati portati avanti dal personale del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico e del corpo forestale e militari della Guardia di finanza.

Una disavventura simile a quella occorsa agli occupanti dei pulman siciliani è accaduta ad decina di persone a bordo di due auto che sono rimaste bloccate sul monte Subasio, alle spalle di Assisi, interessato da un improvvisa nevicata. I soccorsi in questo caso sono stati portati avanti daivigili del fuoco del comando provinciale di Perugia. Sul Subasio il manto ha raggiunto uno spessore di circa un metro.
La giornata di Pasqua in Abruzzo ha visto il ritorno della neve, che è stata segnalata nell'entroterra aquilano, e ha registrato variazioni meteorologiche consistenti soprattutto a Pescara: escursione termica di 14 gradi i sole due ore con la temperatura passata da 23 a gradi centigradi dalla mattina ai 9 del pomeriggio. La neve ha interessato l'autostrada A24 senza però creare disagi alla circolazione. Nella giornata di ierii i Napoletani si sono addirittura svegliati con la cime dal Vesuvio imbiancata da un'insolita nevicata fuori stagione.

Al Nord invece si sono resi necessari diversi  interventi da parte dei vigili del fuoco lungo la statale 304 del passo del Foscagno per soccorrere gli automobilisti diretti a Livigno (Sondrio) e sorpresi da una bufera di neve. In pochi minuti sull'asfalto sono caduti alcuni centimetri di neve ghiacciata ed i veicoli sprovvisti di gomme invernali hanno incontrato non poche difficoltà, anche per la concomitante ed improvvisa caduta di alcuni rami spezzati.

Ma forse l'evento più "spettacolare" è quello che si è verificato in Lombardia, con una tromba d'aria che ha seriamente danneggiato alcune strutture, ma non ha fortunatamente provocato feriti. I maggiori danni si sono avuti a Gallignano di Soncino (Cremona), in un'area adiacente all'ex statale 498, e hanno interessato le coperture e le vetrate di un'officina che si occupa di macchine agricole e industriali, e un'area di servizio. Sul posto sono giunti i carabinieri, i vigili del fuoco, i volontari della protezione civile e personale tecnico comunale. Il. Danni minori si sono verificati ai tetti delle abitazioni e alle stalle circostanti ma senza la necessità di effettuare sgomberi.

Insomma maltempo da nord a sud per questo week end di Pasqua dal sapore invernale.