Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Tue08112020

Last update

Cenni di cambiamento in vista: Tornano le piogge al Nord Est

E' qualche giorno che andando a curiosare tra i vari RUN del Modello GFS si profila per la prossima settimana un cambiamento, anche marcato se confrontato agli ultimi mesi, delle condizioni meteorologiche che riguardano il Nord-Est, ma più in generale il centro nord (ovviamente tifo per la pioggia sul Triveneto e Toscana viste le condizioni critiche dovute alla siccità che prosegue ormai da agosto scorso).

La situazione attuale la conosciamo tutti, L'altaressione di matrice Azzoriana che ha dominato la scena nelle ultime due settimane garantendo tempo bello e temperature quasi estive su quasi tutta l'Italia (nonostante dei brevi rovesci temporaleschi lo scorso week end) inizia a mostrare i "segni dell'età" insomma l'è vecia! (Trad. Veronese-Italiano: è vecchia). A dare una prima "botta" alla resistenza Anticiclonica ci sta provando in maniera più decisa una profonda depressione di origine Artica che in questo momento sta estendendo il suo dominio dalle Repubbliche Baltiche fino ai Balcani, coinvolgendo le nostre regioni in modo marginale, ma costrindendo l'anticiclone ad arretrare verso Ovest, spostando i suoi massimi non più sulla nostra penisola, ma al largo delle coste occidentali delle Isole Britanniche. Questo spostamento verso Ovest ha fatto si che "l'estate" sia "scoppiata anche in Inghilterra, mentre sul centro Europa si vive ancora in un clima tipicamente invernale. Da noi è estate ma non tanto per un affondo di tipo africano, ma per le correnti Favoniche che stanno da qualche giorno soffiando sulla penisola.

Oltre alla saccatura ad est, si è formata al largo della penisola Iberica una goccia fredda che sta portando mal tempo sul Portogallo e che poi si estenderà anche alla Spagna...e poi? Ecco è proprio questo il punto, questa goccia fredda arriverà fino a noi o arriverà come la precedente ormai "sfasciata" e priva di forza? In realtà stando ai modelli sembra che la goccia fredda, a partire dalla prossima settimana, avrà la forza di attirare verso di sè la depresione che continuerà a stazionare sull'Europa Nord Orientale, andando a formare un "ponte" depressionario che possiamo vedere nell'immagine seguente.

cambiamento1

Come vediamo dall'immagine, l'altapressione tenderà a spostarsi in pieno Atlantico, e una estesa bassa pressione estenderà il suo "dominio" su tutta l'Europa Centrale coinvolgendo anche le nostre regioni centro settentrionali. A Sud invece si intravede per la prima volta l'alta pressione di matrice Africana che estende la sua parte più "esterna" fin verso la Sicilia.

Questo Ingresso depressionario recherà con sè anche aria fredda che farà sentire i suoi effetti al nord soprattutto a partire da Giovedì 5 Aprile. Se osserviamo le termiche ci accorgiamo che sul nord Italia potrebbe entrare una -2° ai 1500 metri di quota e in relazione al fatto che attualmente alla stessa quota le termiche sono +8°/+10° è sicuramente un calo notevole :-).

cambiamento2

Questo non vuol dire che sta tornando l'inverno :) (almeno non la prossima settimana... per quello dobbiamo aspettare quella di pasqua... forse :-D ) ma che le temperature torneranno nei valori più consoni del periodo... sicuramente non saranno le temperature che nello stesso periodo abbiamo registrato lo scorso anno...vi ricordo che il 4 Aprile a Caprino abbiamo toccato i 32,7° .. si avete capito bene 32.7°... me co*oni! :-).

Ma allora abbiamo capito che farà un po' più freddo, che non sarà l'altapressione a dominare la scena e quindi? ste piogge arrivano si o no? la risposta è (stando alle proiezioni odierne) Si, a partire da martedì inizierà per l'italia un periodo "perturbato" attualmente sembra che pioverà diffusamente al centro nord anche se in maniera sparsa e non continua. Le precipitaizoni più intense sembrano interessare la fascia Alpina e Prealpina con la neve che giovedì potrebbe scendere anche a 1000/1200 metri. Attualmente sul Veronese sono attesi accumuli tra i 10 e i 20 millimetri tra mercoledì e giovedì, ma potrebbero essere anche di più..come di meno ovviamente.

cambiamento3

Quanto sarà incisivo il peggiormamento lo vederemo meglio nei prossimi giorni, sta di fatto comunque che anche gli Ensemble stanno mostrando un certo movimento, non solo per Mercoledì e Giovedì, ma anche per la settimana successiva.e quindi qualcosa nell'aria c'è come potete vedere nella prossima immagine

cambiamento4

DI certo un cambiamento radiale serve davvero, probabilmente ci sarà già chi si strapperà i capelli perchè "pioverà" forse due giorni...ma penso che di be tempo ne ha fatto abbastanza no? :-) anche se ora inizia a fare qualche pioggia ogni tanto, che sia in grado di "sistemare" almeno in parte la crisi idrica sul Nord-Est e la Toscana è tutto di guadagnato anche per i caldofili che vedono la pioggia come il veleno :-). Ricordo comuqneu che stiamo parlando di proiezioni medio lunghe e che, come spesso è accaduto nell'inverno appena trascorso, le cose possono cambiare anche all'ultimo minuto. LA tendenza al cambiamento c'è... si tratta di capire comunque quanto sarà incisivo...ci aggiorniamo nei prosismi giorni!