Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Mon09162019

Last update

Saturday, 03 March 2012 12:07

Febbraio 2012, il più freddo degli ultimi 47 anni Featured

Rate this item
(0 votes)

Il mese di febbraio 2012 sarà ricordato per il gelo diffuso su tutta l''Italia e le abbondanti nevicate che hanno colpito soprattutto il centro sud ma, grazie agli semaforofreddoultimi giorni piuttosto miti (se lo ricordate si sono toccati anche i 27° in alcune zone del nord Italia), si colloca "solo" al 33-esimo posto tra i mesi di febbraio più rigidi dal 1800 ad oggi. L'anomalia rispetto alla media di riferimento degli ultimi 30 anni è stata di -2.6°C e questo fa si che fosse dal 1965 che non si verificava un febbraio così freddo. Sono questi i dati che emergono dal raporto del  Consiglio Nazionale delle Ricerche di Bologna.

Se dovessimo stilare una classifica, l'inverno più freddo degli ultimi 200 anni è quello del 1803 con un'anomalia di ben -6.4°, mentre al terzo posto, con un'anomalia di -6.0°, si piazza un inverno abbastanza vicino a noi ossia quello del 1956. Per quanto riguarda le precipitazioni, il mese appena trascorso ha registrato un +21% a livello nazionale rispetto alla media 1971-2000, ma con un'Italia spaccata in due: -62% al nord (il 41-esimo febbraio più secco dal 1800) e +85% nell'Italia peninsulare (il 13-esimo più piovoso).

Con il mese di febbraio si chiude dal punto di vista meteorologico anche l'inverno piuttosto strano e molto eterogeneo, un dicembre molto mite, gennaio nella media nonostante molte giornate con oltre 15° anche al Nord Italia e il febbraio piuttosto rigido hanno determinato un inverno che si è chiuso con un'anomalia negativa di -0.54°C rispetto al periodo di riferimento, il 78-esimo più caldo dal 1800. Dal punto di vista delle precipitazioni, i pesanti deficit dei mesi di dicembre e gennaio non sono stati compensati dalle abbondanti precipitazioni (prevalentemente nevose) del mese di febbraio, che fanno chiudere la stagione invernale al 37-esimo posto tra le più secche con un -23% rispetto alla media e punte che superano il -50% in alcune aree del nord.

Fonte: TMNews

Read 3810 times