Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Mon10212019

Last update

Meteo Flash - Allerta meteo della protezione civile per Domenica 12 Febbraio 2012

Ecco il bollettino emesso dalla protezione civile con le allerta meteorologiche riguardanti la giornata di Domenica 12 Febbraio 2012:

FENOMENI SIGNIFICATIVI O AVVERSI PER IL GIORNO 12 FEBBRAIO 2012110212 domani

Precipitazioni Previste :

  • da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sicilia orientale, Calabria, versanti costieri della Basilicata e settori meridionali della Puglia, con quantitativi cumulati da deboli a moderati;
  • da isolate a sparse, su restanti zone di Campania, Basilicata, Puglia, e Sicilia e Sardegna meridionale, con quantitativi cumulati deboli.

Nevicate Previste:

  • a tutte le quote su Veneto meridionale, Emilia-Romagna, Lombardia sud-orientale, settori settentrionali ed orientali della Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Molise, settori orientali e meridionali del Lazio, settori settentrionali di Campania, Basilicata e Puglia, con apporti al suolo da deboli a moderati, localmente elevati su Romagna e Marche centro-settentrionali;
  • al di sopra dei 200-400 m sui restanti settori di Campania, Basilicata e Puglia e sulla Calabria settentrionale, con apporti al suolo da deboli a moderati, localmente elevati sulla Calabria;
  • al di sopra dei 400-600 m sul resto del meridione, con apporti al suolo da deboli a moderati.

Visibilità: ridotta durante le precipitazioni nevose.

Temperature: senza variazioni significative; diffuse gelate al nord e nelle zone interne del Centro-Sud.

Venti: forti nord-orientali sull’alto versante adriatico; forti settentrionali su Liguria, Toscana e Sardegna; forti occidentali sulla Sicilia.

Mari: molto mossi o localmente agitati l’Adriatico settentrionale, il Mar Ligure, il Mare e Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia e lo Ionio meridionale.


fonte: http://www.protezionecivile.gov.it