Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Wed10182017

Last update

VERONA 27 LUGLIO 2016 .... NUBIFRAGIO... MA...

catullo

Per parlare del temporale di ieri ho scelto una sola foto... quella che un amico della pagina Facebook mi ha inviato dal Catullo.

Sembra de esser a Venessia quando ghe l'acqua alta. Poi per curiosità sono andato a prendere i dati della pioggia rilevati dalla Stazione Meteorologica dell'aeronautica situata proprio all'Aeroporto. Sinceramente mi aspettavo di vedere dati da "nubifragio" (occhio che sto parlando di una sola Zona in questo caso appunto l'aeroporto Catullo) ... I dati invece dicono che al Catullo, nel giro di DUE ore sono caduti 48.5mm di pioggia... si sono tanti... ma non così tanti da giustificare gli allagamenti che ci sono stati.


Se andiamo a vedere i dati rilevati sempre da Arpav a Verona (Zna Parco Adige Nord) i mm sono stati 23.4... in un'ora, a Quinto 26,5 mm sempre in un'ora. Purtroppo non ci sono altre stazioni nella zona a nord di Verona per capire se li si siano concentrate piogge "maggiori" ma quelli che si vedono, Non sono tanti millimetri, assolutamente no... (le alluvioni di Genova, o quelle dell'Est Veronese, registarono 150/200 mm di pioggia all'ora) Quindi, secondo me dobbiamo riflettere (anzi forse è qualcun'altro che deve riflettere...) sul fatto che se invece di 50 mm di pioggia ne fossere caduti di più, quanti altri problemi avrebbe avuto la nostra bella Verona?


Fortunatamente quella di ieri è stata un'eccezione (per Verona...) e temporali di quella entità sono rari e che quindi fra un mese non ci si ricorderà più del fatto che per le strade di Verona ieri sera c'erano i cassonetti che navigavano come se fossero stati i traghetti sul garda, o che molti sottopassi si sono allagati... ho letto varie ipotesi (il sistema fognario, gli scarichi intasati dalle foglie, etc) ... Il fatto che i tombini la mattina seguente stessero ancora "sputando" acqua e non solo a molte ore di distanza dalla fine delle piogge forse spiegano bene dove sia stato il problema... comunuque, qualunque sia quella vera speriamo che vengano presi i provvedimenti per risolvere il problema... e non ricordarsene al prossimo acquazzone.

Ah queste non vuole essere un'accusa a qualcuno... non sono nessuno per permettermi di farlo, ma è solo una riflessione sul fatto che Verona, anche se non accade quasi mai è anche essa una Città fragile se la natura decide di "scatenarsi". Un plauso va a tutte le persone che si sono fatte il culo nella notte e poi anche il giorno dopo per portare la situazione alla normalità in città e nelle zone maggiormente colpite dalle piogge... Grandi Ragazzi.