Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Wed10182017

Last update

Thursday, 14 March 2013 10:45

Le Termiche (non le gomme) un termine spesso usato a sproposito... Featured

Written by 
Rate this item
(1 Vote)

Spesso leggendo qua e la sui vari forum dedicati alla meteorologia e in alcuni casi (rari fortunatamente) anche su alcuni siti "professionali" si leggono frasi del tipo "Le termiche non reggeranno quindi la quota neve salirà", "termiche ballerine fino all'ultimo", "termiche molto alte per il periodo" etc. e spesso queste disquisizioni sono associate ad immagini simili a quella che ho allegato a questo breve articolo. Lo ammetto un paio di volte è scappato anche a me tratto in inganno dal fatto che questo termine fosse "sulla bocca di tutti" ma volendo essere precisi si può affermare senza ombra di dubbio che parlare di termiche ai 1500 metri è na "cagata pazzesca" come diceva Fantozzi nei confronti del film " la Corazzata Potemkin" (per chi non lo ricordasse ecco il video http://www.youtube.com/watch?v=BCztQYzz3AA :-)) )

Partiamo quindi dall'analizzare la mappa allegata (fonte www.meteonetwork.it) mettendo in luce e dando i nomi giusti a quello che in essa viene rappresentato. Innanzitutto l'immagine allegata è una delle tante che si possono trovare riferite alla "quota di 850hPa" e mostra la situazione prevista per le 6 del giorno 15 Marzo 2013 su Europa Centrale, Italia e Balcani (sino notano i contorni dei vari stati). Con questo termine si indica il fatto che il valore dei parametri in essi evidenziati (nell'immagine sono la temperatura e il geopotenziale) e quello che essi assumono alla quota di circa 1400/1500 metri (che poi senza entrare nel dettaglio tale quota può variare dai 1200 metri se l'aria è molto fredda, ai 1700 metri se l'aria è molto calda).

Assodato questo, possiamo analizzare meglio l'immagine. innanzitutto possiamo notare delle "linee curve" bianche alla quali è associato un numero di tre cifre. queste "linee" rappresentano le cosiddette isoipse ossia la quota (o altezza sul livello del mare) alla quale la pressione raggiunge il valore a cui l'immagine si riferisce ossia i famosi 850hPa. Posiamo notare come questi valori non siano (come detto in apertura) costanti ma cambino e anche molto :-) . E' il numero associato ad ogni isoipsa a dirci la quota esatta. In questo caso l'unità di misura è espressa in decametri quindi i 132 dam grosso modo presenti sulla nostra testa stanno ad indicare che la quota a cui la pressione è 850hPa è circa 1320 metri slm. Osservando la cartina si può notare come grosso modo sulle Repubbliche Baltiche vi sia un minimo di geopotenziale a circa 120dam  mentre sul Marocco vi sia un massimo di 148dam. Oltre a questo però la cosa che volevo farvi notare, sono i colori (quelli che in molti chiamano termiche...) la cui comprensione è facilitata dalla scala posta in basso al di sotto della mappa (nel caso dell'immagine in figura). Le aree di ugual colore identificano quelle che si chiamano isoterme e non termiche e rappresentano la temperatura dell'aria alla quota di 850hPa. Nell'Immagine possiamo quindi notare temprature attorno ai -12° a ridosso delle Alpi ad una quota di circa 1300 metri (e temperature di 10/12° a Nord dell'Egitto (in basso a destra).

Giusto per completezza le termiche oltre alle ruote da neve che siamo obbligati a montare nel periodo invernale in meteorologia hanno un significato ben preciso e non quello sopra detto. Le vere "termiche" in meteorologia sono alla base della nascita dei cumuli ossia delle nubi temporalesche. Tali nubi nascono perchè una massa d'aria calda, immersa in una massa d'aria più fresca, tende a salire verso l'alto a causa della spinta di archimede (si quello che gridò Eureka...) fino a quando poi non raggiungeranno una zona con temperatura "simile"... ecco queste masse d'aria più calda si chiamano termiche o celle convettive :-)

E con questo spero di aver chiarito l'arcano ;-)

Read 2487 times Last modified on Thursday, 14 March 2013 13:52

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.