Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Sun12172017

Last update

Bollettino di attenzione meteorologica della protezione civile per il 20 Gennaio 2013

Bollettino di attenzione meteorologia emesso oggi 18 Gennaio dalla Protezione Civile, relativo alla giornata di Domenica 20 Gennaio 2013

Precipitazioni:

  • diffuse e persistenti su Liguria, alta Toscana e settori prealpini centro-orientali, con quantitativi cumulati generalmente moderati, fino puntualmente elevati sulla Liguria;
  • da sparse a diffuse sul resto del Centro-Nord e su Campania e Sicilia centro-occidentale, con quantitativi cumulati deboli.

Nevicate:

  • a tutte le quote su Valle d’Aosta, Piemonte, entroterra ligure, Lombardia sud-occidentale e settori più occidentali dell’Emilia, in deciso rialzo dalla serata, con apporti al suolo moderati, fino ad elevati sul versante padano dell’Appennino ligure, piemontese e lombardo;
  • inizialmente al di sopra dei 500-700 m sui settori alpini e prealpini di Lombardia e Triveneto, in rialzo al di sopra dei 1000-1200 m già nel corso della mattinata ed in ulteriore aumento al di sopra dei 1300-1500 m a fine giornata, con apporti al suolo generalmente moderati, fino ad elevati alle quote superiori.


Visibilità: ridotta durante le precipitazioni più intense.


Temperature: minime in rialzo marcato al Centro-Sud e sensibile al Nord.


Venti: localmente forti dai quadranti meridionali, con raffiche di burrasca da sud-est sulla Puglia meridionale; inizialmente forti dai quadranti meridionali su Sicilia, settori ionici peninsulari e settori tirrenici centro-meridionali, in attenuazione; forti settentrionali con raffiche di burrasca sulla Liguria, tendenti ad attenuazione; forti sud-occidentali lungo la dorsale appenninica, specie quella centro-meridionale.l centro-sud; localmente forti orientali sulla Pianura Padana centro-orientale. Raffiche nei temporali.


Mari: agitati il Mare ed il Canale di Sardegna, il Mar Ligure al largo e localmente il Tirreno centrale; molto mossi i restanti bacini, tendenti ad agitati dal pomeriggio il Canale d’Otranto e dalla serata il resto dell’Adriatico e lo Ionio.