Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Fri04262019

Last update

Sunday, 30 December 2012 20:33

Verona: Bilancio Meteo del 2012 Featured

Rate this item
(0 votes)

Prima di vedere come è andato questo Dicembre 2012 dal punto di vista delle temperature e delle (i dati ufficiali saranno disponibili tra qualche giorno) possiamo stilare un bilancio riassuntivo di quello che, meterorologicamente parlando, è stato il 2012 per la città di Verona.

Per Verona (come per molte altre zone d'Italia) il 2012 è stato un anno dai 2 volti: Il primo siccitoso per gan parte dell'anno con piogge scarse fino a tutto il mese di agosto, il secondo con piogge quasi da record, soprattutto tra Settembre e Novembre. Oltre a questo però possiamo dire che il 2012 è stato un anno caldo... il più caldo in assoluto dalla seconda metà del '700 (ossia quando si sono iniziati a raccogliere in città i dati "meteo") con una temperature media annua di 15.4° , qualche decimo di grado in più rispetto al 2003...l'anno dell'estate infernale. Nessun altro record è caduto quest'anno ma molti "primati storici" hanno tremato con i 27° registrati a Marzo, i 38° registrati in Agosto e i 32° di Settembre.

Come detto in apertura il 2012 è stato caratterizzato dai primo 8 mesi dell'anno che hanno fatto si che il nostro territorio venisse "martoriato" da un grave siccità e da altri eventi climatici "estremi". Si deve pensare infatti che alla fine del mese di Aprile mancavano all'appello circa il 75% delle precipitazioni e ad inizio di settembre le cose erano leggermente migliorate, ma mancavano comunque il 50% delle piogge. Attualmente a Verona sono caduti 715 millimetri d'acqua ma di questi, quasi 400 sono caduti in soli 15 giorni di piggia...insomma piogge torrenziali che hanno interessato anche la nostra Città. Tutti penso ricorderanno il tremendo fortunale che si è abbattutto il 21 luglio su Verona (e gran parte della provincia visto che io ricordo benissimo che quel giorno ero ad Affi e come si dice in veronese "la vegnea zò a seci roersi")...ma la sorpresa del 2012 è arrivata dalla neve...infatti con le precipitazioni nevose (POCHE) dello scorso febbraio e quelle di qualche settimana fa, posizionano il 2012 al secondo posto tra gli anni più nevosi deli ultimi 10 anni.

Ma veniamo ad un rapido riassunto di quanto successo in questi ultimi 12 mesi.

GENNAIO: Un mese tranquillo nonostante le nebbie che hanno interessato Verona per ben 10 giornate. Temperature inizialmente miti che poi hanno toccato picchi negativi di -7°. molti episodi di neve chimica che molti hanno confuso con la Galaverna... cone la quale ha poco da spartire.

FEBBRAIO: Beh...apoteosi bianca dall'Emilia fino alla Sicilia (record nevosi battuti lungo la costiera romagnola con 160 cm di neve caduti a Cesena) ma a Verona a parte il freddo (fino a -10° nelle campagne) pochissima neve. Il Garda invece, il 5 Febbraio, ha vissuto uno straordinario "Lake Effect" che in poche ore ha portato più di 20 cm di Neve da Torri a Lazise (ad Albisano anche 30 cm in alcune zone). Passati però i primi 15 giorni "invernali" è arrivata la primavera.

MARZO: Innanzitutto ha accresciuto i problemi siccitosi che ci si tirava dietro da gennaio ma soprattutto è stato uno dei marzo più caldi di sempre. Come detto in Apertura abbiao toccato i 27°... ma per 20 giorni le temperature hanno superato i 20° e per 5 giorni le massime hanno superato i 25°... che mese de merda...

APRILE: Leggermente sotto media rispetto all'Aprile del 2011 (che aveva toccato temperature RECORD ad inizio mese con oltre 32° registrati anche in provincia) e un po' più piovoso dei mesi precedenti, ma niente di così eclatante.

MAGGIO: Sembrava quasi che in questo mese, nonostante le temperature medie piuttosto alte, potesse raddrizzare definitivamente il tiro alla Siccità ma purtroppo è stato un fuoco di paglia...chiusocon un plus pluviometrico (rispetto alle medie mensili) ma non sufficiente a colmare il GAP accumulato da inizio anno.

GIUGNO: Iniziato in sordina (scordiamoci le piogge cadute nel giugno "record" del 2011) ha poi mostrato i suoi denti "caldi" con 5 giorni nella terza decade del mese che hanno superato i 35° con il picco massimo raggiunto pari a 36°... wow...inizia l'estate nel peggiore dei modi.

LUGLIO: A parte il Fortunale del 21 Luglio che ha portato un po' di refrigerio, il resto è stato un vero e proprio "inferno africano" (con le varie figure mitologiche inventate da quell'incompetente de ilmeteo.it) con 13 giornate oltre i 34° e il picco massimo di 37°.

AGOSTO: Quando ci si aspettata il fatidico Break Estivo di metà Agosto... ecco invece arrivare un Agosto stile 2003 (non lo ha battuto fortunatamente) con 17 giorni oltre i 34° e il picco di 38°... pioggia..POCA o NULLA...

SETTEMBRE: Nonostante sia stato un mese caldo, è arrivata finalmente la pioggia...e anche molto abbondante con un accumulo totale a fine mese che ha superato i 100 mm... insomma più pioggia in un solo mese di quella che era caduta nei precedenti tre mesi estivi

OTTOBRE: Piovoso il giusto (ossia precipitazioni nelle medie del periodo) ma piuttosto mite nonostante una breve parentesi fresca a fine mese.

NOVEMBRE: Uno dei più caldi di sempre...ed io aggiungerei anche uno dei più piovosi, con oltre 140 mm di pioggia caduti che hanno ridotto notevolmente il GAP Pluviometrico annuo accumulato nei mesi precedenti.

DICEMBRE: Un mese dai due volti...il primo freddo e nevoso (con neve che in alcune zone pianeggiati della pianura ha raggiunto anche i 20 cm) il secondo nebbioso e mite (ci siamo dentro da Natale ormai)

Ora Veniamo ad un po' di "numeri":

Read 3358 times Last modified on Thursday, 28 February 2013 22:17