Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Wed09192018

Last update

Tuesday, 02 October 2012 15:38

Monitoraggio ITCZ: terza decade di settembre 2012 Featured

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Ecco il solito resoconto sull'ITCZ. Tra l'21 e il 30 settembre 2012, l'ITF (Intertropical Front) è praticamente CROLLATO rispetto alla posizione precedente arretrando pesantemente da Ovest ad Est, dove, come vedremo, attualmente è al di sotto delle medie del periodo. Ricordiamoci però che non è la prima volta che il fronte arretra (è successo a fine luglio e ad inizio settembre) ed ogni volta che questo è accaduto, la decade successiva ha visto una risposta "possente" del fronte che non solo è riavanzato ma lo ha fatto in modo eclatante raggiungendo posizioni quasi da "record". C'è da dire comunque che ormai ci stiamo avviando verso il "declino" definitio e quindi è molto difficile che ITF possa raggiungere posizioni tali da riportare "l'Africa" su tutto il mediterraneo... ma, mai dire mai.

La posizione media della porzione occidentale dell'ITF è stata posizionata approssimativamente a 17.2°N , 2.2° in meno rispetto alla posizione precedente, e 0.6° più a nord della posizione media sul lungo periodo.

La posizione media della porzione orientale dell'ITF è stata posizionata approssimativamente a 14.2°N, che è di 1.8° gradi più a sud rispetto alla decade precedente e 0.5° gradi più a sud della posizione media climatologica. Quindi la parte orientale del fronte torna, dopo averlo già fatto nella prima decade di settembre, torna sotto la posizione media climatologica.

La posizione anomala della ITF lungo la parte occidentale del fronte è stata causata da forti venti da sud che hanno determinato piogge a fine settembre su gran parte del Sahel. Probabilmente il caldo che ha continuato ad attanagliare il sud Italia è da attribuirsi a questa anomala posizione del fronte nella sua parte Occidentale.

La figura 1 mostra la posizione attuale ITF rispetto alle posizioni medie climatologiche della terza decade di settembre, e la sua posizione nella seconda decade di settembre. Le figure 2 e 3 sono una serie temporale che illustra i valori medi di latitudine delle porzioni occidentali ed orientali della ITF, rispettivamente, e le loro progressioni osservate da aprile, 2012.

 itcz3d0712

FIGURA 1 : Posizione ITCZ terza decade di settembre (fonte: http://www.cpc.ncep.noaa.gov)

Ecco gli scostamenti rispetto ai mesi precendenti

 west3d0712

FIGURA 2: Andamento Posizione ITCZ occidentale  (fonte: http://www.cpc.ncep.noaa.gov)

east3d0712 

 

FIGURA 3: Andamento Posizione ITCZ occidentale  (fonte: http://www.cpc.ncep.noaa.gov)

Read 2542 times

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.