Questo sito utilizza/non utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze e cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina
 o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Mon12102018

Last update

Sunday, 24 June 2012 09:14

Monitoraggio ITCZ: Seconda Decade di Giugno 2012 Featured

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Tra l'11 e il 20 giugno 2012, l'ITF (Intertropical Front) l'ITF è avanzanta in modo compatto sia lungo la sezione occidentale che lungo la sezione orientale, mantenendosi più a nord rispetto alla posizione media climatica di questo periodo. Non vi sono stati arretramenti del fronte come invece era accaduto nella prima decade di Giugno. La porzione orientale del fronte riguadagna quindi il terreno perso nella prima decade di Giugno.

La posizione media della porzione occidentale dell'ITF è stata posizionata approssimativamente a 17.3°N (la più avanzata toccata fino ad ora), ossia 1.1° gradi a nord della posizione media climatologica. Il mantenimento così a nord della posizione è dovuta al fatto che per tutta la decade in esame si sono mantenuti costanti i forti venti da sud su tutta l'africa Occidentale. Tali venti hanno favorito la risalita umida fino alla parte settentrionale del Mali.

La posizione media della porzione orientale dell'ITF è stata posizionata approssimativamente a 14.3°N, che è di 0,3° gradi più a nord della decade precedente e 0,4° gradi più a nord della posizione media climatologica. L'ITF pur spostandosi leggermente più in alto rispetto alla scorsa decade, rimane molto vicino alle medie climatologiche e questo perchè  le condizioni del vento e di umidità hanno avuto direzioni variabili nel corso delle ultime due decadi

Tirando le conlusioni, possiamo dire che il fronte rimane mediamente in posizione più elevata rispetto alle medie del periodo. Questo si potrebbe tradurre in una nuova fase "anticiclonica africana" un po' più duratura, soprattutto sulla parte occidentale europea con ingerenze anche sulle nostre regioni per via di promotori alto pressori africani i cui massimi però rimangono lontani dalle nostre regioni, soprattutto settentrionali.

La figura 1 mostra la posizione attuale ITF rispetto alle posizioni climatologiche per la seconda decade di giugno, e la sua posizione precedente nella prima decade di giugno. Le figure 2 e 3 sono una serie temporale che illustra i valori medi di latitudine delle porzioni occidentali ed orientali della ITF, rispettivamente, e le loro progressioni osservate da aprile, 2012.


itcz

FIGURA 1

Ecco gli scostamenti rispetto ai mesi precendenti

west

FIGURA 2

east

FIGURA 3

Read 2259 times

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.